Dopo 19 minuti di battaglia tra quattro offerenti al telefono e uno in sala, è stato venduto l'ultimo il dipinto di Leonardo Da Vinci il "salvator mundi" e chi se lo è aggiudicato ha speso una cifra record: 450.3 milioni di dollari. Il dipinto che risale al 1500 è stato scoperto solo nel 2005. Ieri è stato venduto per questa cifra esorbitante, più tasse, mandando in frantumi ogni precedente record con questa valore da capogiro. Ha superato infatti un altro dipinto famosissimo "Le donne di Algeri" di Picasso che era stato aggiudicato per 179.4 milioni di dollari nel maggio 2015, sempre dalla casa d'aste christie's.

Le offerte per il dipinto di Leonardo

Non è stato reso noto chi è l'acquirente ma durante l'asta ci sono stati diversi sussulti.

Le offerte sono aumentate di decine di milioni alla volta fino alla cifra di 225 milioni, poi con offerte di 5 milioni sono arrivati fino a 260 milioni. Subito dopo le offerte hanno iniziato a rallentare e mentre gli acquirenti pensavano a quale nuova offerta fare, il banditore Jussi Pilkkanen ha detto: "Questo è un momento storico, aspetteremo". Verso la fine Alex Rotte, co-presidente di Christie's, che rappresentava un cliente al telefono, ha fatto due grosse offerte per sbaragliare gli altri offerenti.

La casa d'aste ha fatto di tutto per pubblicizzare l'evento eccezionale e per la prima volta si è rivolta ad una agenzia esterna per propagandare la vendita del quadro di Leonardo. Hanno anche pubblicato un video nel quale veniva descritto il capolavoro come "il santo Graal degli affari" fino a paragonarlo alla "scoperta di un nuovo pianeta" e hanno definito il "Salvator Mundi" [VIDEO] come l'ultimo dipinto di Leonardo, che fa parte di una collezione privata.

Ce ne sono altri 15 infatti nei Musei. C'era grandissima attesa per questa vendita e nella casa d'aste al Rockefeller Center di New York, l'aria era molto tesa. Erano presenti i più grandi collezionisti al mondo.

Il prezzo di 450.3 milioni pagato per questo capolavoro, è ancora più sorprendente secondo gli esperti, perché il mercato dei vecchi maestri sta diminuendo moltissimo, i compratori prediligono infatti l'arte moderna. Si tratta della dodicesima opera venduta da Christie's per una cifra che supera i 100 milioni di dollari. Il quadro di Leonardo è stato anche però criticato dagli esperti che ne hanno messo in dubbio le condizioni e l'autenticità. Hanno notato che "il quadro ha sofferto" e che è stato "pulito in modo aggressivo".