La prima grande retrospettiva dedicata ai pink floyd, 'Their Mortal Remains' dopo essere stata ospitata dal 13 maggio al primo ottobre nel bellissimo Victoria & Albert Museum di Londra (la mostra più visitata di sempre, con la partecipazione di più di 400.000 persone), si trasferisce al Macro di Roma, a Testaccio in via Nizza dal 19 gennaio al 1° luglio 2018.

Presentazione con Nick Mason e il Vice Sindaco Luca Bergamo

Il batterista Nick Mason (unico componente del gruppo sempre presente nelle diverse formazioni della band) ha presentato l'esposizione oggi a Roma alla presenza del Vicesindaco di Roma Capitale, con delega alla Crescita culturale, Luca Bergamo.

Il batterista è stato l'unico componente del gruppo che ha collaborato alla ideazione della mostra e seguito la realizzazione della stessa collaborando con Storm Thorgerson e Aubrey Powell di Hipgnosis, lo studio grafico dal quale sono uscite le più belle copertine dei dischi dei Floyd, da The Dark Side of the Moon a Atom Heart Mother (l'album della mucca), a Animals (con il maiale volante tra le ciminiere della Battersea Power Station).

Un percorso multisensoriale

'Their Mortal Remains' è un percorso multisensoriale e multimediale (d'altronde i Pink Floyd sono stati i pionieri della multimedialità) che ripercorrerà la cinquantennale carriera della band di Mason, Gilmour, Waters, Wright e Syd Barret e trasporterà lo spettatore all'interno di una serie di sale allestite con cimeli, progetti, scenografie e naturalmente musiche di uno dei gruppi musicali più innovativi e influenti della storia della musica.

L'esperienza sonora sarà garantita da Sennheisser, attraverso AMBEO 3D Audio Technology, una tecnologia rivoluzionaria che promette il massimo in termini riproduzione audio. Mason durante la presentazione ha ricordato che a circa un chilometro di distanza dal Macro c'è proprio il Piper, dove si tenne uno dei primi concerti dei Pink Floyd in Italia nell’aprile del 1968. E rispetto alla esibizione di Londra ci saranno alcune chicche relative agli show tenuti dalla leggendaria band inglese nel nostro Paese.

Sostanzialmente, comunque, la mostra sarà come quella di Londra. Il percorso accompagnerà cronologicamenete il visitatore lungo ogni ogni fase della storia del gruppo, con molti oggetti e cimeli mai visti prima.

Roger Waters all'inaugurazione

Altro annuncio importante di Mason è la probabile presenza di Roger Waters all'inaugurazione della mostra il 19 gennaio 2018. L'ex bassista è ora in tour mondiale e in quel periodo sarà in Europa.

In Italia suonerà al Mediolanum Forum (Assago – Milano) il 17 e 18 aprile e all’Unipol Arena (Casalecchio di Reno BO) il 21, 22 e il 24 aprile. Si mormora anche di un concerto a Roma al Circo Massimo in estate per il decennale di rock in Roma, ma si tratta purtroppo per ora solo di voci.

Segui la nostra pagina Facebook!