7

Italia significa storia, la si incornicia con l'arte, ma è l'anima di una civiltà millenaria ad emergere, un'anima che esprime forza, eleganza e prestigio. La cultura italiana sa solcare i secoli scritti sui libri di storia con il proprio fascino intatto e nessuna intenzione di diminuire un appeal che sa tradursi in stupore in ogni angolo del mondo [VIDEO]. I dati raccolti dal Mibact - Ufficio statistica, raccontano di un incremento del 31% dei visitatori negli ultimi quattro anni e di introiti maggiorati di oltre il 50% sempre nello stesso periodo.

2017 da record per la cultura italiana

Superato il tetto dei 50 milioni di visitatori nel 2017 con incassi che sfiorano i 200 milioni di Euro, i musei e siti archeologici del Bel Paese hanno messo l'accento al trend positivo che ha visto i dati di affluenza dei visitatori in costante crescita dal 2013.

Il sito più "attraente" è l'Anfiteatro Flavio, ovvero il colosseo, che rispetto al 2016 ha visto aumentare i turisti di quasi un milione di persone, circa il doppio di Pompei che si attesta in seconda posizione in questa particolare graduatoria. il centro Italia sposta gli equilibri in maniera imponente con l'arte Fiorentina a rispondere alle bellezze dell'impero Romano. In terza e quarta posizione troviamo la terra dei Medici con gli Uffizi e l'Accademia delle belle arti di Firenze, casa del David di Michelangelo che da solo basta per mozzare il fiato e fare spalancare la bocca davanti alla marmorea perfezione della statua più conosciuta al mondo. I siti d'arte ottengono sempre grande successo, ma il 2017 ha visto l'archeologia spingere con forza ed attrarre con magnetismo gli appassionati di storia.

Il Nord é ben rappresentato con la reggia sabauda di Venaria ed il museo Egizio di Torino, secondo per importanza e ricchezza solo a quello di El Cairo. Le bellezze disseminate lungo tutto lo stivale, vere attrazioni turistico-culturali, rappresentano una leva fondamentale per il nostro Paese e questi dati certificano anche la valorizzazione di questi siti. La Regione Lazio è pertanto la regina con oltre 23 milioni di visitatori, ma la Puglia è quella che ha fatto registrare l'incremento maggiore con un + 19,48% rispetto al 2016. Tra le regioni più apprezzate spicca la Campnia che oltre a Pompei ed Ercolano può vantare la Reggia di Caserta che rappresenta un vero fiore all'occhiello per l'italianità.

Le Domeniche gratuite

Aprire le porte gratuitamente alla prima Domenica del mese ha creato un volano su cui si è riacceso l'interesse verso luoghi magici che tutto il mondo ci invidia portando ad un incremento dei visitatori di oltre 3,5 milioni di persone equamente distribuiti per tutti i mesi dell'anno e con Maggio a raggiungere il picco più alto.