3

Difficile trovare una crepa nel percorso artistico dei Baustelle, artefici di un'alchimia musicale a tratti sorprendente che sa far camminare alla stessa velocità la Canzone d'autore ed il rock alternativo in una simbiosi che lascia trasparire eleganza senza rifugiarsi nei "barocchismi" di una poetica spinta all'esasperazione. la miscela è davvero potente. "Cantiamo un amore che non è salvifico - ha detto Bianconi, come riporta l'Ansa - attraverso una fotografia musicale che rappresenta bene quello che i Baustelle sono oggi". Il disco, "L'Amore e la violenza, Vol. 2" esce il 23 marzo e si lancia su tematiche forti ed in contrapposizione, un po' come risulta essere l'approccio della band di Montepulciano, sofisticato e spigoloso, avvolgente, ma ruvido...

E le canzoni me le scrive il cane...

Il singolo "Veronica, n.2" sta già riscuotendo un grande successo ed il video su Youtube, postato il 2 marzo scorso, naviga velocemente verso le 300.000 visualizzazioni. Il successo della band toscana è più che mai raccontato dai numeri, ma è la qualità delle canzoni e la cifra stilistica dell'interpretazione a fare dei Baustelle un'isola felice della musica italiana.

Vol. 2

Il viaggio nell'ossimoro che ci indicano i Baustelle si compone, nel Vol. 2, di dodici canzoni, come riporta il sito della band, che sono già presenti sulle piattaforme digitali con il solo singolo "Veronica, n.2" acquistabile al momento:

  • Violenza
  • Veronica, n.2
  • Lei malgrado te
  • Jessie James e...
  • A proposito di lei
  • La musica elettronica
  • Baby
  • Tazebau
  • L'amore è negativo
  • Caraibi
  • Minotauro di Borges

L'album esce ad oltre un anno di distanza dal Volume uno che allora fu trainato dal singolo Amanda Lear.

Il 25 gennaio scorso, uscì un teaser video in veste Horror in cui la band di Francesco Bianconi annunciò l'uscita del volume due. Ed ora inizia il conto alla rovescia...

Ed eccoci al Tour...

“L’amore e la violenza vol. 2 Tour” non poteva che assecondare questa nuova uscita discografica dei Baustelle che aprono a Senigallia, al Mamamia, il 7 aprile e poi si sposteranno a Bologna, Novara e Milano. Il 16 aprile torneranno in Toscana con il concerto all'Obi Hall di Firenze e poi giù a Sud verso la Capitale e quindi Napoli. Abbandonato il suolo partenopeo, la band viaggierà verso Nord con sosta prima a Torino e poi la conclusione il 27 aprile al Gran Teatro Geox di Padova. Sul sito baustelle.it si possono trovare tutte le informazioni inerenti alle date ed i prezzi dei singoli biglietti.