Presentata oggi la quarta edizione di Torino che legge, kermesse organizzata dalla Città di Torino per omaggiare la Giornata Mondiale Unesco del Libro e del Diritto D’autore prevista per il 23 aprile. Si tratta di una manifestazione imponente, programmata per otto giorni a partire dal 16 aprile, che coinvolgerà centro e periferie, spazi pubblici e privati: scuole, laboratori, biblioteche, librerie, musei e associazioni varie faranno da teatro alle più svariate iniziative, tra reading, spettacoli, incontri con gli autori e conferenze, per un totale di ben trecento appuntamenti nel nome della bellezza e del valore della lettura.

Il programma

Si parte dunque il 16 aprile con il filosofo ed esperto di informatica umanistica Gino Roncaglia, che presso la Biblioteca Centrale presenterà il suo nuovo lavoro “L’età della frammentazione. Cultura del libro e scuola digitale”, per concludere il 22 e il 23 con una serie di letture allestite su un tram storico in giro per la città, proiezioni al Cinema Romano del documentario “Ex Libris: The New York public library” di Frederick Wiseman incentrato sulle biblioteche newyorkesi, e una serie di visite organizzate alla casa circondariale Lorusso e Cutugno durante le quali molti autori dialogheranno con i detenuti su tematiche inerenti alla lettura.

Nel mezzo ci sarà anche il coinvolgimento delle scuole cittadine che vedranno i propri studenti riversarsi dalle aule alle piazze, impegnati in letture ad alta voce, in un’ottica di riqualificazione delle periferie e degli spazi strategici alla cultura. “Sarà un’edizione densa di appuntamenti – conferma il Direttore delle Biblioteche civiche torinesi Stefano Benedetto – che coinvolgerà i soggetti impegnati tutto l’anno in questa città nella promozione del libro e della lettura, e non una manifestazione fine a se stessa slegata dal contesto e dal territorio”.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Libri

Anche l’assessore alla cultura Francesca Leon ha sottolineato come la rassegna vada intesa in un’ottica di forte sinergia tra realtà ed enti diversi accomunati dal medesimo operare nell'ambito della filiera del libro. “I cittadini che leggono sono maggiormente consapevoli e vivono meglio – ha affermato l’assessore – perché la lettura porta benessere e capacità d'interpretazione della realtà. Per questo lavoreremo ad un vero e proprio patto della lettura che coinvolgerà tutti i soggetti, dal Salone del Libro (in programma ancora a Torino dal 10 al 14 maggio, ndr) alle biblioteche, al Circolo dei Lettori, che vivificano la città e ne costituiscono la forza”.

Gli ospiti

Tra i molti ospiti presenti in città durante la settimana di iniziative letterarie il politico ed ex-magistrato Gianrico Carofiglio, autore di saggi e romanzi tradotti in ventotto lingue; Margherita Oggero, ideatrice dei racconti che hanno ispirato la serie tv ‘Provaci ancora prof!’ con Veronica Pivetti; Giusi Marchetta, premio Italo Calvino nel 2008; Laura Pariani, romanziere e autrice di testi per il teatro tradotta in tutto il mondo; Marcello Simoni, tra i narratori di maggior successo in Italia; Paolo di Paolo, scrittore, autore teatrale e collaboratore de La Repubblica e L’Espresso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto