Presentata questa mattina, 23 gennaio, all'interno della Sala delle Carrozze di Villa Niscemi, a Palermo, la 40° edizione dello Sport Film Festival, la rassegna cinematografico-sportiva più antica al mondo, nata nel 1979 grazie alla volontà del suo patron Vito Maggio e di Sandro Ciotti.

Presenti alla conferenza stampa, tra gli altri, lo stesso Vito Maggio, in qualità di presidente del centro comunicazione visiva e organizzatore della kermesse, Adham Darawsha, assessore alle Culture, Spazi Museali ed espositivi del Comune di Palermo e il direttore generale della manifestazione, il giornalista Roberto Marco Oddo.

"Un Festival di questo tipo attribuisce particolare merito ai suoi organizzatori e alla città di Palermo - ha detto l'assessore Adham Darawsha - proprio per la sua unicità e le difficoltà relative all'avvio della macchina organizzativa. L'amministrazione che rappresento - ha concluso - si spenderà maggiormente per la realizzazione e la velocizzazione della prossima edizione, è una promessa".

"In una città come Palermo - ha affermato Vito Maggio - portare avanti per 40 anni una manifestazione di questo tipo a livello internazionale, tra insidie e difficoltà, non è cosa da poco.

Siamo grati a tutti coloro che si sono adoperati e lo fanno ancora per la riuscita di questa manifestazione - ha proseguito - e mi auguro vada avanti ancora per molto tempo".

"In questi 40 anni il Cinema sportivo è cambiato radicalmente - ha concluso - semplicandosi da un punto di vista logistico, ma un po' meno per la globalità del materiale a disposizione. Molto incisivo è anche lo sport paralimpico, rappresentato da nazioni all'avanguardia in questo campo come il Canada, e, ovviamente, di grande richiamo è la partecipazione in gara del film su Ronaldo" .

Proiezioni al via il 26 gennaio

Le proiezioni si svolgeranno al cinema Multisala di Palermo e si concluderanno il 26 gennaio con il 'Gran Galà del Paladino D’oro'. Nel corso di quest'ultimo evento saranno consegnati i premi previsti per le 5 sezioni in concorso, oltre ai premi speciali dedicati ai personaggi di cinema, società sportive e relativi dirigenti, atleti olimpici e paralimpici, ma anche a tecnici, telecronisti e radiocronisti.

I numeri dello Sport Film Festival

Anche questa edizione, con grande orgoglio degli organizzatori, si apre presentandosi con grandi numeri. Si parte dai 54 Paesi partecipanti, per proseguire con 45 film premiati sui 495 presentati al concorso tra lungometraggi, cortometraggi, film dedicati allo sport paralimpico, quelli dedicati al football e i film stranieri.

Due protagonisti d'eccezione

Altisonanti i nomi di due protagonisti d'eccezione che si contenderanno l'ambito Paladino D'oro e che arricchiscono questa nuova edizione dello Sport Film Festival: l’allenatore José Mourinho e il calciatore della Juventus cinque volte vincitore del Pallone D'oro, Cristiano Ronaldo.

Grazie alla produzione dal titolo “The making of”, realizzata dalla piattaforma Dazn, i due celeberrimi nomi del calcio internazionale, saranno i protagonisti di una pellicola suddivisa in tre episodi dedicata proprio a loro.

Le novità

Tra le novità di questa 40^ edizione dello Sport Film Festival, entreranno in gara i film e i documentari dedicati agli E-Sport, ovvero gli sport elettronici e i videogames, la collaborazione con il liceo linguistico Ninni Cassarà i cui alunni avranno l'opportunità di spendere le proprie competenze linguistiche durante la manifestazione.

Gli stessi ragazzi, infatti, saranno spettatori nonché protagonisti della kermesse in quanto assisteranno, insieme a registi e attori, alle proiezioni mattutine che si svolgeranno all'interno del teatro della scuola e, guidati dai loro docenti, valuteranno attraverso un'apposita scheda i film e decreteranno il vincitore dello "School Award".

Le sezioni premiate

Tra le sezioni premiate, quella di miglior fotografia, miglior sceneggiatura, miglior sound-mixing, miglior film straniero, miglior regia, miglior montaggio miglior documentario e la speciale sezione "L’Altro cinema", il cui premio sarà assegnato all'anteprima del film dedicato al giudice Rosario Livatino ed intitolato "Il Giovane Giudice" di Angelo Maria Sferrazza.

Per la sezione Editoria, premiato il libro "Un Secolo di Sport in Sicilia" di Elio Francesco Falcone, per la sezione Medicina, che sarà assegnato dalla FMSI - Federazione Medico Sportiva Italiana, premiata la dottoressa Antonella Marino Gammazza, professionista impegnata nella ricerca scientifica sulla malattia dell'Alzheimer.

Gemellaggio illustre quello tra lo Sport Film Festival e il "Marefestival Premio Troisi" che, giunto alla sua nona edizione, dedicherà durante la serata di gala un ricordo speciale al film "Il Postino". Prevista, infine, l'esibizione di danza del gruppo "Bella Epoque".

In concomitanza della rassegna, sarà fruibile la mostra “Cinema e sport” che riassume e racconta, attraverso fotografie, video, pubblicazione e grafiche, la storia della manifestazione.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!