Debora Scalzo, scrittrice, sceneggiatrice e designer, senza mezzi termini afferma e si chiede: 'Quanto vale la vita di un poliziotto? Meno di un caffè? La stessa ha pubblicato un romanzo proprio su questo argomento e dal titolo, provvisorio, Io resto così. La Scalzo conosce bene la vita degli uomini in divisa perché il nonno era poliziotto e in un'intervista per Blasting News aveva parlato anche di questo testo e della sua devozione soprattutto per la Polizia di Stato.

Io resto così: il romanzo che diverrà un film sulle Forze dell'Ordine

'Nel romanzo un giovane poliziotto del sud, Vincenzo, che si traferisce al Nord' così Debora Scalzo racconta del suo romanzo che narra non solo della vita sentimentale del protagonista e della sua amata Stella, ma anche della vocazione per la divisa. Si toccano poi sfaccettature legate al lavoro del protagonista come la lontananza dalla famiglia, i rischi della professione di poliziotto, le paure e le fragilità di chi indossa con devozione non solo una divisa ma abbraccia e sposa con fedeltà la professione.

'Soprattutto parlo della squadra volante, un reparto non ancora speciale per la Polizia di Stato, ma “speciale” per il mio cuore. Un reparto che ho vissuto di persona fatto di ragazzi fantastici, con occhi vissuti e profondi e che, come dico sempre, hanno la migliore scuola, la strada'.

Così parlava Debora Scalzo durante l'intervista a Blasting News del settembre 2019 e da allora di strada ne ha fatta, è proprio il caso di affermarlo.

In quesi mesi la Scalzo stava già lavorando al suo progetto cinematografico e oggi è ufficialmente aperta la raccolta fondi per la realizzazione del film dedicato alle Forze dell'Ordine, ispirato proprio al suo romanzo. La scrittrice da diversi anni si batte e sostiene la Polizia di Stato e in generale le Forze dell'Ordine italiane e questa pellicola è un omaggio proprio a loro ed alle loro famiglie, alle Vittime del Dovere come lei stessa afferma.

Con il film vuole portare al Cinema tematiche reali, raccontare la storia vera di tutti questi grandi uomini e donne che ogni giorno con impegno, dedizione, coraggio e sacrificio svolgono un lavoro speciale.

Sulla piattaforma nazionale di crowdfunding, Produzioni Dal Basso, è visibile la clip legata alla raccolta fondi per la realizzazione del film Io resto così. Nel video anche Sonia Iacovone, la sorella di Giuseppe Iacovone, il poliziotto deceduto nel 2012 mentre era in servizio e che non ha ricevuto adeguata giustizia, afferma la Scalzo. 'Quanto vale la vita di un poliziotto, meno di un caffè?

Abbiamo bisogno di voi perché da due anni stiamo cercando finanziamenti per poter portare sul grande schermo il film Io resto così. Però abbiamo trovato un muro di gomma perché a molti fa più comodo privilegiare e raccontare storie di poliziotti corrotti e criminali, ma noi non ci stiamo. Vogliamo raccontare veramente chi siete'. Questa la voce di Debora Scalzo che presenta il suo progetto, la sua raccolta fondi e la stessa invita a donare anche 1 solo euro ciascuno.

Segui la nostra pagina Facebook!