Un doppio impegno, che si trasforma in una doppia soddisfazione per Federico Martello, il cantante con disabilità conosciuto al grande pubblico per la sua recente partecipazione al programma televisivo musicale All Together Now, condotto da Michelle Hunziker e J-Ax. Il cantante, infatti, sarà impegnato venerdì 21 febbraio, a titolo di testimonial, presso la Sala del Tricolore di Reggio Emilia, dove si svolgerà la conferenza stampa di presentazione dell'11^ edizione del Giro Handbike, e prossimamente sarà protagonista, a titolo di artista, nello show televisivo russo Nu-ka Vse Vmeste (versione russa di All Together Now) di cui Federico Martello è uno dei finalisti.

Federico Martello presta il volto allo sport paralimpico

Si svolgerà venerdì 21 febbraio, a partire dalle 10:30, in piazza Prampolini 1, a Reggio Emilia, la conferenza stampa di presentazione dell'11^ edizione del rinomato Giro Handbike che vedrà la partecipazione, a titolo di testimonial, di Federico Martello, cantante affetto da una disabilità che lo costringe a vivere su una sedia a rotelle, ma che racchiude in sé la forza e la determinazione tipica dei campioni dello sport e, soprattutto, della vita.

Contemporaneamente alla nuova edizione del Giro, si svolgerà, inoltre, la 5a edizione del Diamond of Fame, cerimonia di premiazione, realizzata dal maestro Lorenzo Tirelli, del miglior atleta paralimpico italiano del 2019. Durante la conferenza stampa, saranno svelati ed illustrati i nomi delle città che saranno tappe del Giro Handbike 2020 con i relativi circuiti di gara.

La manifestazione sportiva del Giro Handbike, omologo paralimpico del Giro d'Italia ideato ed organizzato dal patron Andrea Leoni, è riconosciuta dall'Unione Ciclistica Internazionale ed è una gara ufficiale, non professionistica, patrocinata dal C.O.N.I., dal C.I.P (Comitato Italiano Paralimpico) e dalla Federazione Ciclistica Italiana.

Il Diamond of Fame, invece, realizzato ed ideato dal maestro Lorenzo Tirelli, è l'ambito premio che sta dando sempre più popolarità e lustro al mondo paralimpico Italiano, e verrà attribuito al Miglior Atleta paralimpico, individuato e designato da due giornalisti sportivi esperti, Claudio Arrigoni (Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera) e Lorenzo Roata di Rai Sport, che si è distinto nella stagione 2019.

Tra i vincitori delle precedenti edizioni del Diamond of Fame: la Nazionale di Powerchair Hockey (2018), la fondista e paraciclista Francesca Porcellato (2017), il nuotatore Federico Morlacchi (2016) e la velocista, nonché campionessa di salto in lungo, Martina Caironi (2015).

Federico Martello, artista protagonista in Russia

È andata in onda sul canale Russia 1, lo scorso 9 febbraio, la seconda puntata del programma Nu-ka Vse Vmeste (versione russa di All Together Now), che ha visto la partecipazione di Federico Martello quale protagonista indiscusso, poiché è riuscito a conquistare il muro dei 100 giudici russi e si è aggiudicato di diritto un posto in finale.

Affascinato dalle doti canore del cantante siciliano, il presidente di giuria, il cantante russo Sergey Lazarev, ha confessato di aver votato Federico attenendosi unicamente alle sue potenzialità canore senza, in alcun modo, essere influenzato dal fatto che questi fosse in sedia a rotelle.

Federico Martello, una giurata non lo ha votato perché disabile

A suscitare scalpore e sdegno tra il pubblico russo, il comportamento di una giurata che ha affermato, prima dell'esibizione di Federico Martello, che non lo avrebbe votato "perché su una sedia a rotelle”. Dopo l'esibizione, con una canzone in lingua russa che ha ottenuto il 99% dei consensi, è stata proprio la giurata 'incriminata' l'unica a non alzarsi.

Quest'ultima, dopo essere stata attaccata sui social network a causa di questo increscioso episodio, ha rettificato le proprie dichiarazioni. Giunto con grande merito alla finale del programma, Federico Martello, adesso, dovrà affrontare una sfida molto dura: il premio di un milione di rubli messo in palio, così come in Italia, sarà solo uno a vincerlo.

Segui la nostra pagina Facebook!