Apple batte la concorrenza di Netflix, Universal e Mgm Holdings e si aggiudica la produzione del nuovo film di Martin Scorsese, "Killers Of The Flower Moon". Il colosso informatico americano affiancherà ora la Paramount. Quest'ultima infatti era stata la prima a scendere in campo ma aveva manifestato contrarietà all'idea di sobbarcarsi l'intero costo di produzione. Aveva così lanciato un appello alle altre case di produzione e a distanza di mesi ha finalmente trovato un partner per la realizzazione del colossal. Il film dovrebbe costare tra i 180 e i 200 milioni di dollari e cioè più di quanto Netflix aveva speso per l'ultimo film di Scorsese, The Irishman, prodotto per circa 173 milioni di dollari.

La trama

"Killers Of The Flower Moon" sarà un film a metà tra genere western e il crime e si tratta dell'adattamento cinematografico del romanzo "Killers of the Flower Moon: An American Crime and the Birth of the FBI", scritto dal giornalista David Grann e pubblicato nel 2017. Il film racconterà degli effetti che ebbe sulla popolazione dell'Oklahoma, in particolare sulla tribù indiana Osage, la scoperta negli anni venti del secolo scorso di un giacimento petrolifero. L'opera è stata rielaborata dallo sceneggiatore Eric Roth, vincitore già di un premio Oscar per la migliore sceneggiatura non originale di Forrest Gump e recentemente autore degli script dei film A Star is Born e Il Curioso Caso di Benjamin Button.

Gli attori

"Killers Of The Flower Moon" sarà la sesta collaborazione tra Martin Scorsese e Leonardo di Caprio e la prima dal 2013, quando uscì nelle sale The Wolf Of Wall Street. De Niro e Scorsese invece torneranno a lavorare insieme a meno di un anno di distanza dall'uscita di The Irishman. In un'intervista ai Cahiers du Cinema, Martin Scorsese ha spiegato che il ruolo principale spetterà a Leonardo di Caprio mentre Robert De Niro interpreterà la parte di William Hale, il re di Osage Hills nonché responsabile della maggior parte degli omicidi.

Le riprese

Le riprese sarebbero dovute cominciare a marzo ma furono rinviate a causa dell'emergenza del Covid 19. Ad oggi non è ancora stata annunciata la data di inizio delle riprese anche se l'annuncio di oggi costituisce sicuramente una forte spinta alla lavorazione del progetto. Tuttavia Leonardo Di Caprio si trova impegnato anche in un altro film, un lungometraggio di Adam McKay con Jennifer Lawrence per Netflix e dovrà inevitabilmente rivedere le proprie priorità, dato che il film dovrebbe uscire nel 2021.

Dalle ultime indiscrezioni sembra che il film, prima di essere caricato sulla piattaforma AppleTv+, uscirà nelle sale grazie alla distribuzione della Paramount. In Italia ci penserà Rai Cinema a permettere la visione nelle sale del nuovo film di Scorsese.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la pagina Apple
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!