I festival del fumetto, proprio come quelli di approfondimento culturale o quelli dedicati al cinema, al teatro e alla musica, rappresentano ormai una realtà solida e strutturata in Italia. Essi sono piattaforme culturali in grado di aggregare energie creative, operatori commerciali e pubblico. Sono occasioni per frequentare o scoprire magnifici luoghi e contribuiscono allo sviluppo dell'intero sistema dell'industria culturale. Tali festival hanno un fitto calendario di appuntamenti, che attira e mette in circolo un pubblico variegato e trasversale. In totale registrano oltre un milione di presenze e un indotto economico e una ricaduta sui territori di circa 300 milioni di euro.

Essi sono anche un patrimonio di grande valore culturale, poiché promuovono con forza il linguaggio del fumetto e un settore editoriale di cui l'Italia è da tempo uno dei leader nel mondo.

L'emergenza sanitaria, però, ha messo a dura prova tutto il settore degli eventi, penalizzando in particolare quelle manifestazioni come i festival che si fondano sulla loro capacità aggregativa. Nel 2020 molti festival di fumetto italiani previsti in primavera sono stati cancellati, con perdite economiche enormi, determinate dalla mancata vendita dei biglietti e dai mancati introiti dagli sponsor, e ricadute sui lavoratori del settore e dell'intera filiera. Una filiera apparentemente invisibile, che, tuttavia, contribuisce allo sviluppo dei territori.

Una piccola ripresa, però, si intravede all'orizzonte. Si iniziano a mettere in cantiere i primi festival, da tenersi nei prossimi mesi con formule più o meno alternative. Il primo in ordine di tempo sarà il San Marino Comics, festival del fumetto e della cultura pop della Repubblica di San Marino. La settima edizione si svolgerà regolarmente dal 28 al 30 agosto, come sempre nel centro storico della repubblica più antica del mondo.

A San Marino concerti, spettacoli, conferenze e gare cosplay dal 28 al 30 agosto

I decreti legislativi della Repubblica di San Marino permettono la realizzazione degli eventi e gli organizzatori di San Marino Comics Festival, in accordo con l'autority sanitaria locale, hanno predisposto un piano di gestione dell'evento in totale sicurezza.

Il cuore pulsante della manifestazione sarà Piazza della Libertà, dove un palcoscenico con ledwall e copertura ospiterà concerti, spettacoli, conferenze e gare cosplay. Tra gli eventi da non perdere un concerto prodotto da Lucca Comics, in scena venerdì 28, con un gruppo vocal formato da dodici cantanti professionisti: gli Animeniacs Corp.

La sera di sabato 29 il pubblico di San Marino Comics festeggerà i 40 anni dalla prima messa in onda in Italia di "Mazinga Z". Lo spettacolo vedrà alternarsi sul palco gli autori delle "sigle robotiche" più amate. Sarà inoltre l'occasione per un tributo al maestro Detto Mariano, recentemente scomparso, chiamando sul palco amici di sempre come Douglas Meakin (Superobots e Rocking Horse) e Andrea Lo Vecchio (suo paroliere e voce di alcune delle sue sigle più famose), oltre a sua moglie Patrizia Tapparelli, voce dei Galaxy Group.

Ad accompagnare tutti gli ospiti la band Zapping Cartoon.

Domenica 30, dal tardo pomeriggio si svolgerà la gara per il Campionato Nazionale Cosplay, valida per le selezioni del Lucca Comics. Un privilegio riservato a pochi festival del fumetto in Italia.

Le mostre nel centro storico e le diverse aree tematiche del festival

Nel centro storico verranno allestite la mostra mercato, con la partecipazione di numerosi espositori, la mostra di opere realizzate con i mattoncini Lego e quella del più grande collezionista italiano di oggetti dei film di "Ritorno al futuro".

Diverse saranno le aree tematiche per tutti i gusti:

  • videogames (in Piazza Sant'Agata);
  • giochi da tavolo e giochi di ruolo (nell'aula magna del liceo);
  • steampunk;
  • softair;
  • street art;
  • Harry Potter;
  • Pirati dei Caraibi;
  • Trono di Spade;
  • Star Wars;
  • Alice nel Paese delle Meraviglie;
  • zombie.

Gli eventi collaterali al programma e gli autori ospiti delle conferenze

Come per le passate edizioni, le vie del centro storico saranno animate da svariati eventi di contorno: concerti di cartoon cover band, sketch, karaoke, scuola di fumetto, spettacoli, scherma scenica, tornei di videogames, sfilate e raduno cosplay.

Tana delle Tigri Italian Cosplayers allestirà un ring da wrestling, dove si alterneranno incontri tra figuranti in costume a tema "Uomo Tigre".

I fan di Lupin III potranno effettuare la San Marino Comics Walk, una passeggiata per scoprire le location della quarta serie del cartone, ambientata proprio a San Marino. Prosegue, inoltre, per il quinto anno consecutivo, il progetto "Diversamente Comics", con l'obiettivo di sostenere l'integrazione e l'inclusione sociale.

Tra gli autori, disegnatori e sceneggiatori ospiti di conferenze e workshop, ci saranno Enrico Simonato (autore del manifesto 2020), Fabrizio De Fabritiis (Zagor, Guardiani Italiani), Riccardo Nunziati (Diabolik), Francesco Barbieri (Panini, Disney, Warner Bros) e Chiara Mognetti (Guardiani Italiani) e in collegamento web Emanuela Lupacchino (Dc Comics).

Dopo aver registrato nel 2019 una presenza di 33 mila spettatori, il San Marino Comics Festival punta a confermarsi un punto di riferimento per gli appassionati di fumetto e cultura nerd, permettendo a tutti di divertirsi in totale sicurezza.

Segui la nostra pagina Facebook!