Si annuncia come una settimana densa di appuntamenti imperdibili, quella che va dal 21 fino al 27 settembre a Milano per la consueta settimana della Moda donna primavera-estate 2022.

Milano fashion week, tornano le sfilate in presenza

Dopo tutte le limitazioni imposte dalle chiusure della scorsa stagione, le sfilate milanesi tornano con le passerelle in presenza. Presenza che si attende molto affollata di addetti ai lavori: stampa ed influencer del mondo della comunicazione a vario titolo. L'intera Milano è in fermento con un incremento esponenziale di turismo e socialità.

Partendo dagli aperitivi, immancabili nello scenario meneghino, per approdare alle cene super-esclusive post-sfilate. Insomma, la Milano da Bere, come venne ribattezzata la metropoli, capitale mondiale della moda prèt-a-portèr, è pronta per vivere uno degli appuntamenti più attesi ed ammirati di sempre che ridonano slancio all'economia italiana. La stessa Camera Nazionale della Moda, con al vertice il pugliese Carlo Capasa, fratello del noto stilista Ennio, creatore dello storico marchio Costume National, rassicura sui dati incoraggianti che lasciano ben sperare per il settore. Sono previsti 65 defilè, con il pubblico e in versione digitale, quasi 100 presentazioni e 40 eventi strettamente connessi alle passerelle della moda femminile primavera-estate 2022.

Su tutti, spicca l'evento chiave che è la celebrazione dei 40 anni del marchio Emporio Armani con la presentazione dell'ultima collezione dei capi uomo-donna spring-summer 2022, contraddistinti dall' inconfondibile aquilotto Emporio, all'Armani teatro. Una retrospettiva-manifesto sulla linea giovane, fondata da Giorgio Armani nel 1981 , dal titolo 'The Way we are', presso l' Armani Silos di via Borgognone, e la distribuzione di un numero speciale dell'Emporio Armani Magazine.

Tra le novità in programma, l'avvicendamento alla direzione creativa del marchio Roberto Cavalli, con la collezione firmata Fusto Puglisi, le presentazioni del brand Moncler e Hugo Boss, Luisa Spagnoli e la fusione uomo-donna per la tanto attesa collezione di Gucci, in scena sabato 25 settembre. Moltissime le cene esclusive e gli apritivi all'insegna del glamour milanese, tra cui l'evento organizzato dal marchio orafo Pomellato, che festeggia i vent'anni dalla nascita della collezione Nudo, presso la Galleria Meravigli.

La stilista Chiara Boni, celebrerà i suoi 50 anni di carriera nel mondo della moda nella suggestiva location dei Bagni Misteriosi. Anche il comparto dell'eyewear, con l'evento realizzato da Marcolin ripercorrerà i suoi 60 anni di successi, che hanno visto la distribuzione di occhiali in tutto il mondo, presso la Triennale di Milano, mercoledì 22 settembre. Anche il sindaco Beppe Sala non nasconde le sue aspettative legate alla grande opportunità di crescita e sviluppo che la settimana della moda rappresenta per l'intera città, che non tralascia di curare la sua evoluzione in chiave di sostenibilità green.