Ormai la nostra vita è legata al cellulare e tutto può essere risolto con un'app o con un aiuto da internet. insomma, lo Smartphone è diventato parte integrante delle nostre giornate. Per questo spesso è un problema quando la batteria non dura molto ed il telefono si scarica rapidamente Probabilmente sono proprio le nostre abitudini di ricarica che hanno contribuito a limitare o diminuire la durata della batteria [VIDEO]. Alcune pratiche comuni come far scaricare del tutto la batteria del cellulare oppure ricaricarlo durante la notte contribuirebbero ad accorciare la vita della batteria, almeno secondo Cadex, un'azienda che produce dispositivi che testano smartphone e altre batterie.

Alcuni consigli su come ricaricare (e non ricaricare!) il telefono

Per prima cosa è importante non caricare mai il telefono tutto in una volta (da 0% a 100% senza mai staccare la spina, per intenderci). La cosa migliore è caricare il telefono un po' alla volta quando se ne presenta l'occasione, anche se solo per pochi minuti. Come in parte già consigliato nel primo punto, mai far scaricare completamente il telefono (mai, quindi, arrivare a 1%-2%). Fare questo, infatti, consumerebbe moltissimo le batterie.

A differenza di quanto si possa pensare il telefono non dovrebbe mai avere un livello di carica altissimo ma dovrebbe sempre stare intorno al 65% - 75%. Non è molto pensabile che si riesca a mantenere questo livello: è, comunque, consigliabile che la batteria non scenda mai sotto il 25% e non salga mai sopra il 75% (in questo modo si limitano i danni a lungo temine).

Mai caricare il telefono durante la notte.Per quanto sia comodo collegare lo smartphone alla presa e trovarlo completamente carico al mattino, caricarlo in questo modo non è assolutamente consigliabile, per due motivi: perché, come detto, la batteria non dovrebbe mai superare il 75% (ed in questo caso la supererebbe abbondantemente) e poi perché, anche se si carica il telefono al massimo della batteria (al 100%), questo va staccato subito dalla presa al completamento della carica (cosa non possibile di notte, mentre la persona dorme).

Attenti alla temperatura!

Le batterie dei nostri cellulari durano, in media, un paio d'anni ma c'è una cosa che porta alla diminuzione di questo ciclo di vita: il caldo. Così come mantenere troppo il cellulare attaccato alla presa può alzare la temperatura dello stesso (ed è, quindi, meglio evitare come già consigliato) anche altri piccoli accorgimenti possono aiutare a evitare il problema.

La batteria deve sempre mantenere un livello di temperatura compreso tra i 16° e i 22° (temperature molto elevate, come quelle superiori ai 35° possono, infatti, causare gravi danni). È importante non dimenticare mai il cellulare in auto d'estate e prestare attenzione alle cover usate [VIDEO] per la protezione dello smartphone: alcune, infatti, tendono a trattenere troppo il calore che il telefono produce naturalmente, durante il suo utilizzo.