Sul "Mur des Je t'aime" di Parigi la frase più pronunciata al mondo è scritta 311 lingue e dialetti parlati in tutto il mondo, presso le nazioni più disparate. Raggiungere il rinomato sito è semplicissimo: la fantasiosa opera è stanziata nei pressi della fermata Abesses, nel cuore di Montmartre.

Pubblicità
Pubblicità

A sua volta, è possibile accedervi uscendo dalla metro ed addentrandosi nella piazzetta antistante. Il luogo pubblico, quindi senza costi di entrata, può essere soggetto ad orari di apertura e di chiusura.

Il muro rientra così perfettamente nel contesto creativo e artistico del celebre quartiere parigino, popolato da pittori e ritrattisti di ogni dove: per chi ama Parigi tappa imperdibile.

Il muro dell'amore a Parigi

Ogni giorno 'Le Mur des Je t'aime' attira migliaia di turisti e curiosi.

Le mur des Je t'aime a Parigi attira ogni giorno migliaia di romantici e curiosi
Le mur des Je t'aime a Parigi attira ogni giorno migliaia di romantici e curiosi

E se si è sempre stati razionali, impossibile non farsi influenzare dal romanticismo circostante dell'intera area! Anche dagli stessi social network si rilevano le numerose occasioni a cui il muro ha fatto da scenario: primi incontri, impensabili riconciliazioni, proposte di matrimonio, desideri e aspettative. Il muro fa sognare, sprigiona la romantica immaginazione di tutti noi.

Dal nazionale 'Je t'aime' al greco ' S'agapó', dall'irlandese 'Amo você' al croato 'Volim te', passando per il rumeno 'Te iubesc': il multiculturalismo e il poliglottismo ai tempi dell'amore!

Pubblicità

E non manca nemmeno la destinazione tutta italiana tra 'Ti voglio bene' e 'Ti amo', risalente ai poeti latini. La piattaforma si estende per oltre 40 metri quadrati, su piastrelle blu e scritte di colore bianco (i tipici colori francesi), costellate da cuori di tonalità rossa. La varietà non coinvolge solo lingue e dialetti, ma anche lo stile e la grafia delle varie romantiche espressioni. La grafia si deve alla scultrice e artista Claire Kito. Fu Frédéric Baron l'ideatore dell'opera e a commissionare la stesura delle varie grafie a Kito, dopo un'attenta ricerca tra i vari artisti.

Non solo scritte da leggere, ed alcune anche da decifrare, ma anche un ben fatto e non troppo esteso murale raffigurante una donna, accompagnata dalla seguente vignetta: "Aimer c'est du désordre... alors aimons!" (Amare è un disordine... allora amiamo!) Del resto chi può negare che l'amore sia allo stesso tempo portatore di gioie, entusiasmo, felicità, ma anche qualche pensiero e turbamento?

Basta anche connettersi ad Instagram per esplorare la galleria delle immagini e dei video realizzati presso uno dei siti più romantici di tutta Parigi.

Pubblicità

Leggi tutto