In Giappone ai tempi di Edo i capelli cosi come i vestiti comunicavano lo status di una persona, il suo lavoro ed il paese di provenienza. Nell' affascinante mondo delle geishe si conserva ancora questa tradizione e il modo di acconciarsi i capelli è un' arte affidata alle mani di esperti parrucchieri.

In base allo status della geisha esistevano diversi tipi di acconciature. Dopo essere diventata maiko, la ragazza giapponese continuava ad acconciarsi secondo lo stile ofuku, un' acconciatura usata dopo che la maiko aveva perso la sua verginità e che segnava il passaggio verso la maturità.

Ma esistevano tantissime acconciature che abbellivano i capelli delle geishe. Ricordiamo, per esempio, la sekko che si portava l' ultimo mese prima della sua promozione a geisha. Le mani esperte dei parrucchieri lavoravano le acconciature delle maiko. I capelli dovevano essere lisci e lucidi, venivano infatti pettinati utilizzando una pomata bianca. Alla sommità della nuca i capelli venivano raccolti con una coda di cavallo, nella parte posteriore formavano un anello rigido fissato con uno strumento di legno o con della lacca. Le ciocche laterali venivano unte con abbondante olio. L' acconciatura doveva formare un perfetto nodo a otto. L' intera operazione durava quaranta minuti. L' acconciatura doveva resistere al duro lavoro delle maiko e conservarsi intatta durante il sonno a causa della posizione assunta dormendo su rigidi cuscini.

I kanzashi, gli ornamenti delle geishe

Osservando una maiko si nota che i suoi capelli sono decorati con splendidi ornamenti si tratta dei cosiddetti kanzashi. I kanzashi vengono usati anche dalle spose e si indossano anche in occasioni particolari. Fu nel periodo Edo che si diffuse la moda dei kanzashi. I kanzashi sono di diversi tipi ricordiamo, ad esempio, il chirimen tegarami un nodo di tessuto di forma triangolare o il bonten un ornamento in argento di forma tonda, con un tocco di colore rosa.

Nel mondo delle geishe ricordiamo anche gli hana kanzashi, gli splendidi ornamenti che abbellivano i capelli delle maiko per ogni mese della stagione. Il mese di Gennaio, per esempio, è caratterizzato da una decorazione formata da PIno , Bambù e Pruno di colore rosso, verde o bianco, simbolo di buon auspicio per l' anno nuovo.

I fantastici colori, la delicatezza degli oggetti scelti per le acconciature rendono le geishe, queste donne affascinanti, ancora più ricche di fascino e mistero. In un paese in cui la tradizione affascina e stupisce, queste donne con i loro preziosi kimono e le acconciature da favola incantano e abbelliscono una paese che è un enigma per gli stranieri di tutto il mondo.