La primavera porta con sé un cambio di clima e di colori: così come si scelgono vestiti di tonalità diverse, il trucco non può essere identico a quello invernale. Ed ecco che si pone il problema: cosa scegliere fra la miriade di colori offerti dalla bella stagione? Cinque consigli fondamentali possono aiutare a far fiorire la propria bellezza e migliorare il look esaltando le proprie qualità con il giusto make-up.

1. Partire dalla base: il fondotinta

Non c'è make-up che tenga senza una buona base di fondotinta.

L'ombretto tende a scomparire se lasciato solo a se stesso, il sudore della pelle lo fa colare sugli angoli degli occhi e accumulare fra le pieghe della pelle. Uno strato di fondotinta aiuta a uniformare il colore della pelle, ma è da evitare l'effetto cerone: il chiarore del sole mette in evidenza la texture del trucco, dando l'aria di una pelle 'finta'. Un valido consiglio è di truccarsi in modo più leggero rispetto all'inverno, permettendo alla pelle di traspirare e avere un aspetto più fresco.

2. La cipria rende tutto più facile

Se vi siete mai chieste come fanno le star ad essere tanto perfette sotto i riflettori e nascondere ogni più piccola macchia della pelle, ecco svelato il segreto: la cipria rende più uniforme il fondotinta e toglie l'effetto lucido, permettendo di uniformare ancor più il colore del viso e nascondere tutte le sue imperfezioni. Una buona cipria fa in modo che il trucco resista durante tutto l'arco della giornata ed evita che il fondotinta macchi i vestiti.

D'inverno e d'estate, la cipria resta un must, è da utilizzare sempre.

3. Non esagerare con la terra

A molte donne piace essere abbronzate a partire dai primi mesi di primavera. Attenzione però a non enfatizzare troppo l'abbronzatura con la terra: la differenza di colore si nota soprattutto quando si avvicinano le mani al viso o sulla linea del collo, e sotto la luce diretta del sole la differenza si fa ancor più marcata.

Un consiglio per evitare l'effetto 'maschera' è quello di non strafare, stendere il prodotto in modo uniforme e assecondare il colore naturale della propria pelle.

4. Ad ogni pelle il suo phard

Carnagione chiara e scura richiedono tipi diversi di phard: con la pelle bianca è ideale un colore rosa pesca leggero, che può essere più deciso per le pelli medie. Per chi ha un tono di carnagione mielato è bene scegliere una polvere ambrata, mentre alle pelli più scure si può abbinare un rosa pesca più intenso.

5. L'ombretto giusto per un look impeccabile

Stagione diversa, ombretto pure. Fare una scelta giusta rende il look più o meno vincente: se la Moda consiglia il blu, non si comprerà mai un ombretto viola.

Con la primavera si scelgono tinte più chiare: così come non si indosseranno capi di abbigliamento neri di prima mattina, non è il caso di tingere le palpebre di colori troppo scuri. Il 2015 è l'anno delle tinte pastello: il rosa va bene sugli occhi verdi e marroni, il celeste è perfetto per le carnagioni rosate, l'arancione può esaltare gli occhi castani.

Ma se lo smokey eye è caratterizzante del vostro stile, ecco un piccolo trucco per renderlo al meglio: partire con un'intensità leggera alla mattina, mantenendolo più chiaro sull'angolo interno dell'occhio e sfumandolo bene verso l'esterno, usando un pennello per aiutarsi.

Questo make-up sarà perfetto per andare in ufficio, e basterà riprendere in mano l'ombretto e aumentare l'intensità del colore nero alla base della palpebra per creare un look perfetto per la serata in discoteca.

Segui la pagina Moda
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!