Cenone di Natale 2014 ogni anno si parte con la solita domanda "che facciamo?"" Dove andiamo a mangiare?" "Stiamo a casa?". Ebbene, mai come adesso non è mai stato così facile rispondere a questo! La crisi ha colpito anche il momento più caldo dell'anno quando l'affetto e il ritrovarsi con i propri cari ci porta felicità e star bene. Ma la crisi non fermerà mai il trovarsi davanti ad una tavola imbandita, allora alcuni si domanderanno che cosa porterà questa crisi.

Le indagini e i sondaggi lanciati dai più rinomati istituti italiani (uno tra questi SWG), fanno notare come la tendenza di organizzare il Cenone di Natale al ristorante stia diminuendo: infatti quest'anno solo il 2% degli italiani si permetteranno questo lusso.

Sempre seguendo queste indicazioni, i numeri diventano forti quando parliamo del Cenone fai da te, dove troveremo più di 43 milioni di italiani a casa a cercare i menù più semplici per stupire gli amici.

Un dato che lascia molto pensare è il valore della spesa media che effettueranno le famiglie italiane per il Cenone di Natale, sotto i 100 euro. Se si pensa che nel 2007 la spesa media italiana era di 107 euro e ad oggi si valuta che nel prossimo Natale non si sfonderà il tetto dei 96 euro, si nota che la crisi ha mangiato ben 11 euro dal budget familiare influenzando in modo convincente il menù della vigilia.

Ma questo condizionamento di budget cosa porterà sulle tavole degli italiani, ma soprattutto chi pagherà la crisi? La risposta è un po' difficile in quanto dai sondaggi risulta intervenire un terzo fattore che inizialmente non si era tenuto in considerazione: il Cenone di Capodanno. Da alcune risposte avute si evince che molte famiglie toglieranno, dalla media dei 96 euro di spesa, ancora qualche euro per poter far si che anche il trentuno si abbia un budget per lo spumante.

Infatti si, il mercato che subirà una piccola flessione per l'inizio delle feste sarà quello del Vino e dello Champagne, pur di mantenere la tradizione del pesce e l'arricchimento della tavola con piatti semplici e di gran gusto.

Per il Cenone di Natale molte famiglie si accontenteranno di prodotti più a buon mercato creando una piccola crisi alle grandi casate del vino.

Vi lasciamo con un grande augurio di Buon Natale e una domanda che alcuni cronisti si fanno: ma i saldi ravvicinati di gennaio toglieranno ancora qualcosa al Natale e al Capodanno?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto