L’appuntamento con il decreto milleproroghe è arrivato puntuale anche quest’anno. Il 23 dicembre è stato infatti varato dal Governo. Esso si contraddistingue perché rinvia di alcuni mesi, di un anno o 2 anni scadenze previste da altri provvedimenti legislativi. Tale decreto legge è ora al vaglio del Parlamento per la conversione in legge. Quali sono le novità contenute al suo interno?

  • La prima grande novità riguarda la proroga sulle assunzioni a tempo indeterminato relative alle cessazioni in tempi recenti le quali slittano dal 31.12. 2015 al 31.12.2016.Tale proroga interessa una parte delle amministrazioni dello Stato, i Corpi di Vigili del fuoco e polizia, enti pubblici non economici, altri enti pubblici come anche le Università statali e gli enti di ricerca. Restano fermi invece i tetti, fissati già nel 2010, su indennità e gettoni pagati dagli uffici pubblici.
  • In ambito giudiziario è previsto un rinvio di 6 mesi per la firma digitale relativa alla sottoscrizione degli atti giudiziari delle parti, dei provvedimenti del giudice e di tutto il personale degli uffici giudiziari.

Consulenti finanziari, Equitalia, Sistri, Bandi pubblici

  • Ulteriore proroga è prevista anche per i consulenti finanziari i quali che possono continuare a prestare attività di consulenza in materia di investimenti, se svolgevano tale servizio dal 31.10.2007
  • Resta ferma per un anno la pubblicazione almeno su due quotidiani cartacei nazionali e su due giornali cartacei locali dei bandi di gara pubblici. E' stato prorogato fino al 2017 l’obbligo della pubblicazione solo sul web.
  • Slitta di un anno il contratto Sistri (Sistema di controllo tracciabilità dei rifiuti) tra la società Selex Se-Ma e il ministero dell’Ambiente, per garantire la prosecuzione del servizio di controllo insieme al termine per l’applicazione dei limiti di emissione agli impianti industriali.
  • Nel decreto c’è anche il prolungamento, per tutto l’anno prossimo, dei limiti per l'acquisto di mobili da parte della P.A. La spesa per i nuovi arredamenti non potrà superare del 20% quella sostenuta nel 2011.
  • I Comuni avranno tempo fino al 30.06.2016 per servirsi di Equitalia per l’accertamento e la riscossione dei relativi tributi.

Filiera farmaci, norma antiuber e testate giornalistiche

  • Il termine per rivedere il sistema di remunerazione della filiera del farmaco viene rinviato al 31.12.2016. Le tariffe massime per le prestazioni ospedaliere restano valide per tutto il 2016. Mentre per le prestazioni ambulatoriali la proroga vale solo fino al 30 settembre.
  • E' slittato al 2017 il divieto per chi detiene una quota del mercato televisivo sopra l'8% di acquisire o detenere partecipazioni in imprese editrici di quotidiani su carta stampata. Stesso discorso vale per le imprese del settore comunicazioni elettroniche che hanno una quota superiore al 4%.
  • Sono prorogati fino al 30 aprile 2016 i contratti per la messa in sicurezza delle scuole. Slitta invece al 31 dicembre 2016 il termine entro il quale i Comuni possono utilizzare le risorse in materia di edilizia scolastica.
  • Il ministero delle Infrastrutture avrà un altro anno di tempo per adottare le nuove misure tese a impedire pratiche di esercizio abusivo del servizio di taxi. Il tema ha sollevato le ire dei tassisti che hanno lamentano la concorrenza sleale dei noleggiatori di taxi ed in particolare di Uber.
  • Riguardo le università si sbloccano 2 mila assunzioni di docenti universitari.Tale proroga è prevista fino al 31 dicembre 2016. Per info di economia premi il tasto segui.
Segui la nostra pagina Facebook!