La legge sui #sacchetti biodegradabili continua a far discutere. La normativa riguarda l'obbligo di utilizzare sacchetti #Bio a pagamento per pesare le merci sfuse. Sui social network le polemiche impazzano, mentre gli ecologisti e il Ministro dell'Ambiente difendono tale legge. Matteo Renzi ha risposto a chi fa polemica sulla vicenda, dicendo che è stata messa in pratica una norma europea. La normativa europea, in realtà, introduce un limite di sacchetti per la spesa e infatti molti anni fa l'italia era stata messa sotto accusa per aver imposto i sacchetti biodegradabili. Allora la concorrenza denunciò la normativa italiana, ma successivamente anche l'Europa si adeguò agli standard imposti dall'Italia.

Le parole del Ministero

Per chi, comunque, non volesse acquistare i sacchetti al supermercato [VIDEO], quest'ultimi possono essere portati da casa ma solo se nuovi. A rilasciare questa dichiarazione è stato il sottosegretario del Ministero della Salute Giuseppe Ruocco. 'Non siamo contrari al fatto che il compratore trovi altri metodi per poter comprare le buste o per averle gratuite, ma dobbiamo comunque mantenere un certo grado di igiene all'interno dei locali pubblici' queste le parole di Ruocco. Starà poi al commerciante verificare l'idoneità del sacchetto portato dal cliente.

La reazione delle associazioni

Per i commercianti sarebbe uno stress non a dir poco indifferente verificare ad uno ad uno che i sacchetti portati dal cliente siano completamente nuovi. Inoltre ciò vorrebbe dire fare una spesa ulteriore [VIDEO] per i consumatori che andranno a comprare i sacchetti nuovi e non comunque riciclati.

I sacchi biodegradabili sono infatti riciclabili al 40% e dunque una parte di essi andrà comunque smaltita. Le associazioni dei consumatori non hanno preso molto bene la cosa, specialmente il Codacons che ha invitato i commercianti a far pagare al clienti i sacchetti al costo di un centesimo l'uno.

L'associazione ha inoltre invitato il Ministero della Salute ed il Ministero dell'Ambiente ad autorizzare con una nota l'uso dei sacchetti a rete, che sono già largamente in utilizzati in tutta Europa. Insomma sulla questione ci sono ancora tanti pareri contrastanti. Enrico Brivio, portavoce della Commissione europea per l'Ambiente e i Trasporti, ha rivelato che l'obbiettivo è quello di utilizzare le buste di plastica solo quando esiste veramente la necessità di farlo.