L’ultima novità di Amazon [VIDEO] è il brevetto del suo braccialetto elettronico destinato ai suoi dipendenti. L’apposito bracciale permetterebbe all’azienda un accurato monitoraggio sulla merce smistata dai suoi collaboratori inoltrando ad essi i vari compiti da eseguire velocemente. Ma l’introduzione di questo nuovo sistema di controllo in ambito lavorativo avrebbe fatto scaturire immediate polemiche. Il brevetto sarebbe stato depositato già nel 2016, ma sarebbe stato riconosciuto ufficiale solo da questa settimana.

Il braccialetto di Amazon per i suoi dipendenti: vediamo di cosa si tratta

Il brevetto del braccialetto lanciato da amazon per i suoi dipendenti avrebbe subito fatto discutere e sollevato notevoli polemiche tra i lavoratori e i sindacati.

Il nuovo strumento che i dipendenti di Amazon dovrebbero obbligatoriamente portare durante le ore di lavoro, avrebbe lo scopo principale di registrare ogni movimento o spostamento del dipendente. Oltre a monitorate le singole azioni dei lavoratori avrebbe anche lo scopo di guidare l’iter del lavoro, indicando loro, anche le idonee direzioni da dover prendere.

Le statistiche, studiate con grande interesse dall’azienda per ottimizzare, quanto più possibile, il rendimento produttivo dei suoi dipendenti, avrebbe studiato nei dettagli le varie mansioni che partirebbero dal momento dell’ordine del cliente [VIDEO] e che immediatamente sarebbero, con questo nuovo sistema, trasmesse direttamente al braccialetto indossato dal dipendente. Una volta che partirà il segnale verrà automaticamente avviata la rispettiva spedizione e tutto nel minor tempo possibile.

Sarà un modo per ottimizzare al massimo le spedizioni ma, in qualche modo, anche per poter sorvegliare, l’operato e gli spostamenti dei singoli dipendenti.

Amazon: le polemiche dei lavoratori e dei sindacati sull’introduzione del nuovo braccialetto

La nuova strategia in ambito lavorativo lanciata da Amazon, in nome ’forse’ di un'efficienza portata un po’ troppo all'estremo, anche se non sarebbe entrata ancora in vigore, starebbe già scatenando notevoli polemiche in vari ambiti. Anche il ministro del Lavoro Poletti avrebbe dichiarato a proposito, che la legge sui controlli sul lavoro prevede un possibile accordo 'preventivo' tra i sindacati e le autorità competenti in materia, ricordando che la legge è uguale per tutti e anche nello specifico lo sarà per aziende come Amazon.

Molte le polemiche, anche tra i politici, di questa estrema novità sul brevetto dei braccialetti di Amazon e in molti polemizzano le scelte dell’azienda sottolineando come la globalizzazione possa, in alcuni casi, diventare veramente incontrollata, andando a ledere i principi fondamentali della propria dignità, anche in ambito professionale e lavorativo.