L'Arera (l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha deciso di aiutare i cittadini colpiti dall'emergenza da coronavirus lanciando una sorta di salvagente sulle Bollette di luce, acqua e gas. Nel dettaglio, l'Autorità per l'energia, le reti e l'ambiente ha deciso di bloccare i distacchi per morosità (rinviandoli dal 10 marzo al 3 aprile) per chi si trova in una condizione di disagio (che dunque non ha pagato una o più bollette), aggravata in questi giorni dal diffondersi del coronavirus.

Con tale iniziativa, Stefano Besseghini, che guida l'Authority, ha deciso di aiutare le famiglie e le piccole imprese.

Bollette luce, gas e acqua: clienti interessati dallo stop dei distacchi

Aspettando che il governo metta in campo nuove misure per sostenere le famiglie e le piccole imprese, l'Arera ha deciso di sospendere i distacchi per morosità riguardanti le bollette elettriche. Nel dettaglio, così come si legge in una nota diramata dall'Authority, ad essere interessati dallo stop ai distacchi per morosità sono i clienti in bassa tensione.

Per ciò che concerne la morosità delle bollette del gas, la sospensione riguarda i clienti con un consumo inferiore a 200mila metri cubi standard (Smc/anno). In merito alle bollette dell'acqua, invece, si fa riferimento a tutte le tipologie di utenze, domestiche e non.

In pratica, le sospensioni per morosità previste dal 10 marzo al 3 aprile non verranno effettuate, dopo tale data il fornitore interessato dovrà ridurre la fornitura al cliente e avviare la classica procedura di sospensione.

Inoltre, l'Autorità, come precisato nella nota diramata, potrebbe "intervenire con ulteriori provvedimenti al fine di affinare o integrare le misure" appena elencate. Tutto dipenderà dalla possibilità che l'attuale situazione d'emergenza che ha messo in difficoltà il nostro Paese si aggravi.

Arera: istituzione di un conto di gestione straordinario

L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ha inoltre dato vita a un “conto di gestione straordinario”, il quale servirà al finanziamento di interventi dedicati al sostegno dei clienti del settore elettrico e gas alle prese con l'emergenza sanitaria ed economica da coronavirus in corso. L'Arera precisa che potrà attingere fino ad un miliardo di euro da giacenze disponibili: tali movimenti - così come specificato dalla stessa Autorità per l'energia, le reti e l'ambiente - dovranno essere tracciati con assoluta trasparenza per essere poi restituiti ai conti di gestioni di pertinenza. Il provvedimento può essere consultato sul sito dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera.it).

Segui la nostra pagina Facebook!