Si chiama Robert Fico ma non ha molto in comune con il nostro deputato 5 stelle, è il Primo Ministro della Slovacchia, è sua l'iniziativa  di concedere me una delle più alte decorazioni della Repubblica slovacca al Presidente della Commissione Europea José Manuel Durão Barroso. La cerimonia si è svolta ieri alla presenza del Presidente della Slovacchia Ivan Gašparovič. L'incontro ha commosso molto Barroso che ha voluto discutere con i due colleghi Presidente, della situazione economica slovacca e suoi possibili sviluppi positivi. Barroso, inoltre, si è congratulato con il Primo Ministro per le riforme molto coraggiose e gli sforzi di consolidamento fiscale. Per l'iniziativa in suo onore, il Presidente della Commissione Europea ha tenuto un discorso molto incentrato sull'Ucraina.

egli si è dichiarato preoccupatissimo e ha deciso di continuare a lavorare a stretto contatto con tutti i rappresentanti delle istituzioni europee per realizzare una de -escalation della situazione e assicurare che siano attuati pienamente tutti i procedimenti adeguati a realizzare quanto contenuto nella dichiarazione di Ginevra, concordata il 17 aprile scorso .

" Uno degli esempi concreti della nostra cooperazione congiunta sono stati i nostri sforzi per diversificare l'approvvigionamento energetico dell'Europa  - ha detto Barroso - e mi congratulo vivamente con tutte le parti coinvolte per la realizzazione concreta dei negoziati sui flussi inversi di gas dalla Slovacchia in Ucraina . Questo è un primo passo importante per diversificare le fonti di approvvigionamento di gas dell'Ucraina . Ciò contribuisce a una maggiore sicurezza energetica in Europa orientale e nell'Unione Europea nel suo complesso - ha continuato Barroso -  essa mostra il forte impegno dell'Unione europea a sostegno del settore energetico dell'Ucraina , che si riflette anche nel pacchetto economica e finanziaria l'Unione europea. Vorrei ringraziare il Commissario per l'energia Oettinger e la sua squadra , che hanno giocato un ruolo centrale, spianando la strada per gli accordi attuali . Si tratta di  rispettare gli interessi dell'Ucraina e, naturalmente, gli interessi della Slovacchia, come ha anche ricordato il Presidente Fico.

Barroso ha voluto ricordare che l'Europa farà da intermediario nella fornitura di gas all'Ucraina.

I migliori video del giorno

Infatti ha sottolineato che  Kiev firmerà un protocollo d’intesa con Bratislava che darà il via libera al cosiddetto “flusso inverso” che consentirà al Paese di ricevere forniture di gas dall’Europa.

La cerimonia ha preceduto di due giorni il 10° anniversario dell'adesione della Slovacchia all'Unione Europea, fortemente voluta da Barroso, proprio all'inizio del suo mandato di Presidente della Commissione. La Slovacchia è stata il più veloce tra i paesi di Visegrad ad adeguarsi al passo con le economie più prospere, vanta un reddito pro -capite in aumento, passato dal 57 % della media UE nel 2004 al 76% nel 2012 .

Barroso si è commiatato dichiarandosi felicissimo: "  voglio davvero congratularmi  - ha affermato alla fine - non solo con le autorità  ed il mio buon amico Robert Fico, ma con tutte le persone ed i soggetti coinvolti nell'opera di europeizzazione; con i miei colleghi della Commissione; il Vice Presidente Šefčovič e tutto il popolo slovacco".

Infine il commissario Ue per l’energia, Günther Oettinger ha rilasciato una dichiarazione alle agenzie stampa che non lasciano dubbi: “Quella di oggi  - ha detto Oettinger - è una pietra miliare nella storia dell'Unione.

Le forniture di gas dagli Stati membri dell’Ue – assicura – offrono all’Ucraina l’accesso a gas i cui prezzi sono stati stabiliti sulla base di principi onesti e trasparenti".

L'Ucraina oltre ai 610 milioni già ricevuti, avrà un ulteriore finanziamento di 1 miliardo che comunque è parte del pacchetto di aiuti già stabilito dall'UE.Alla cerimonia era preasenta anche il ministro dell'Energia ucraino Yuriy Prodan.