2

Ragazza inglese di 14 anni ha ottenuto, contro il volere del padre, ma con l'appoggio dalla madre, il diritto di potersi ibernare per un periodo di tempo illimitato. La ragazza ha espresso il desiderio di essere risvegliata non prima che la scienza abbia trovato una cura per il particolare tipo di cancro da cui è stata colpita. Che cosa sappiamo degli effetti reali della criogenesi sul lungo termine? Praticamente nulla. Tutte le ipotesi che possiamo fare per ora sono ricavabili per lo più dai film di fantascienza. Ad oggi non esiste nessuna autorità medico scientifica che possa assicurare un "risveglio" totale e senza conseguenze una volta scongelato il corpo.

L'ibernazione riconosciuta come diritto

Ci si chiede che cosa possa spingere un essere umano a compiere un gesto simile, quale la molla di una simile determinazione: si tratta di un coraggioso attaccamento alla vita o solamente follia, una follia lucida e, a quanto pare, del tutto legale. E' stato il giudice Peter Jackson dell'Alta Corte a emettere il verdetto. Il caso era finito in tribunale a causa dell'opposizione del padre che ora vedrà, contro il suo volere, la figlia trasformata in un pezzo di ghiaccio. Certo i rapporti familiari dovevano essersi già freddati dato che il padre non viveva più con la figlia. La ragazza abitava solamente con la madre che, fino alla fine, ha appoggiato la volontà dell'adolescente; il padre, preoccupato del futuro della figlia, ha lottato fino alla fine perché avesse una Morte normale.

I migliori video del giorno

Le implicazioni future

Nessuno può prevedere tra quanti anni la ragazza verrà risvegliata ma se dovessero passare, ipotizzando, un centinaio di anni, la giovane riaprirà gli occhi su un mondo completamente diverso da quello che ha lasciato e senza più nessun appoggio da parte dei suoi familiari. Quindi, oltre al suo corpo tornato sano grazie alle cure ottenute, non avrebbe nient'altro e dovrebbe partire da zero in un ambiente probabilmente cambiato. Basti pensare a quante cose sono cambiate nel corso degli ultimi 100 anni. Nel 1916 gli uomini portavano con fierezza i capelli all'umberta, ora i risvoltini stanno seminando il panico anche tra le vittime più assennate della moda. La realtà cambia impercettibilmente ogni giorno, ma proprio per questo suo movimento lento, graduale e costante, non ce ne accorgiamo, o comunque queste trasformazioni non hanno l'aspetto traumatico di una novità improvvisa e immutabile. Probabilmente la ragazza si risveglierà in un mondo in cui perfino la lingua che conosceva verrà considerata obsoleta o quanto meno vetusta e polverosa. Solo il tempo saprà dire se quello della ragazza sia stato un gesto di coraggio o una delle più grosse sciocchezze commesse da un essere umano.