Nel ranking mondiale sono gli atenei statunitensi al vertice della classifica, ma se focalizziamo l'analisi sul Vecchio Continente, ecco quale realtà emerge dall'analisi annuale sulle migliori università: su un totale di 20 posizioni, la GB ne occupa 8, la Francia 6, la Germania segue con 4 e la Svizzera 3. Spagna a quota 1, mentre non compare l'Italia.

I criteri di valutazione della "Global University Ocupability Survey", ovvero la classifica delle università (stilata ogni fine anno) che esprime il loro potenziale rispetto all'inserimento nel mondo del lavoro, è stata stilata attraverso un sondaggio globale condotto tra amministratori delegati di agenzie di alto livello e top manager.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Offerte di lavoro

Ecco cosa fa di un laureando, un futuro lavoratore:

  • esperienza professionale
  • alto grado di specializzazione
  • conoscenza impeccabile di almeno due lingue straniere
  • attività extracurriculari
  • eccellente curriculum accademico
  • aver studiato in una delle top University

La classifica dal 20° all'11° posto

Di seguito, riportiamo la prima parte della graduatoria, concernente gli atenei europei che figurano dalla 20^ all'11^ posizione.

In un altro articolo troverete il resto della classifica.

  • n.20 - Goethe University Frankfurt (Germania) - 291 punti: Particolarmente forte in diritto, storia ed economia, con le sue 16 facoltà è la più grande università dell'Assia.
  • n.19 - University CollegeLondon (UCL-Gran Bretagna) - 301 punti: Con oltre 6.000 tra collaboratori e ricercatori, conta circa 3.600 iscritti questa importante istituzione scientifica inglese.
  • n.18 - London School of Economics and Political Science (LSE- GB) - 307 punti: Specializzata in economia, politica, sociologia, diritto ed antropologia, vede tra i suoi laureati oltre 16 premi Nobel, come il filosofo Bertrand Russell ed il cantante dei Rolling Stones Mick Jagger.
  • n.17 - Ecole Polytechnique (Parigi, FR) - 311 punti: Conosciuta come "X", questa facoltà, altamente selettiva, è stata fondata nel 1794 da un matematico durante la Rivoluzione Francese e conta 3 Premi Nobel tra gli ex allievi.
  • n.16 - CentraleSupeléc (Parigi, FR) - 312 punti: Sede di studio per manager, imprenditori ed ingegneri, è di recentissima formazione: nasce infatti nel 2015 dalla fusione di due delle principali università di ingegneria del Paese.
  • n.15 - Mines ParisTech (Parigi, FR) - 336 punti: In graduatoria spunta un'altra facoltà di ingegneria, considerata una delle migliori sul territorio nazionale. Il nome effettivo è "Ecole Nationale Supérieure des Mines de Paris".
  • n.14 - Ecole Polytechnique Fédérale (Losanna, CH) - 339 punti: Con circa 3.000 studenti e 670 docenti, è l'istituto svizzero leader nei settori legati a tecnologia e scienza.
  • n.13 - Ecole Normale Supérieure (ENS - FR) - 366 punti: Altra facoltà nata durante la Rivoluzione Francese, la ENS - grazie ai padri fondatori attivi nella divulgazione dei princìpi dell’Illuminismo - fornisce alla nazione dei laureati impiegabili in posizioni governative o nel mondo accademico.
  • n.12 - University of Edimbourgh (GB) - 367 punti: Nata nel 1583, è la sesta più antica università di lingua inglese al mondo. Di orientamento prevalentemente scientifico, vede tra i suoi laureati illustri Charles Darwin, Alexander Graham Bell e Sir Arthur Conan Doyle.
  • n.11 - Università Ludwig-Maximilian di Monaco (LMU - GER) - 368 punti: Nata nel 1472, è una delle più antiche facoltà al mondo ed una delle principali in Germania; conta oltre 50.000 alunni.

Nella prossima news, potrete leggere la Top 10.