Importanti novità sul fronte precari Scuola 2014: a partire dalle ore 9.00 di venerdì 4 luglio e sino alle ore 14.00 di giorno 4 agosto, i docenti precari potranno infatti presentare domanda di inserimento nelle graduatorie di istituto guadagnandosi così il diritto di concorrere per le supplenze brevi.



Ad aver disciplinato le modalità di inoltro della domanda di inserimento all’interno delle graduatorie di istituto e la procedura da dover seguire è stato il MIUR tramite il messaggio n. 1692 del 26 giugno 2014.



Precari Scuola 2014 e supplenze brevi: aggiornamento graduatorie, nota diffusa dal MIUR e modalità di inoltro domanda



Come già accennato, è la nota diffusa dal MIUR lo scorso 26 giugno a definire nei dettagli la procedura che i precari della Scuola dovranno seguire in questo 2014 per poter essere inseriti nelle graduatorie di istituto o per poter aggiornare la propria posizione.



Due le tipologie di precari Scuola 2014 inclusi dal provvedimento: ‘Gli aspiranti docenti inclusi nelle graduatorie ad esaurimento che abbiano confermato la loro iscrizione in occasione del recente aggiornamento per il triennio 2014/2016’ recita l’informativa del MIUR, e ‘gli aspiranti che hanno presentato il modello A1 e/o A2 o A2bis ad un’istituzione scolastica entro il termine del 23 giugno scorso’.



Per questo 2014 i precari della Scuola non potranno concorrere per più di 20 istituti e 2 circoli didattici: la domanda di aggiornamento o inserimento alle graduatorie ad esaurimento andrà effettuata online dopo aver eseguito l’accesso mediante Username e password: ‘All’interno dell’Area di Istanze On-Line è disponibile il materiale di supporto alla registrazione e alla presentazione delle istanze’ conclude la stessa informativa MIUR.



In occasione della procedura attinente la domanda di aggiornamento o inclusione nelle graduatorie di istituto per i precari della Scuola 2014, il MIUR ha attivato un numero verde che sarà operativo dal prossimo 4 luglio dalle ore 8.00 alle 18.30: 800.844999.

Precari Scuola 2014 e supplenze brevi, ancora nessuna novità sulla denuncia dell’Anief



Restando sempre in tema di precari Scuola 2014 e supplenze brevi, al di là dell’aggiornamento o inserimento nelle graduatorie d’istituto va poi citata la vertenza che ormai da tempo porta avanti l’Anief, imbufalita per il fatto che in tantissimi attendono ancora la retribuzione per le supplenze brevi effettuate alcuni mesi fa.



‘Sono in migliaia’ ha dichiarato qualche settimana fa il presidente dell’Associazione Pacifico, ‘c’è anche chi aspetta da febbraio ed è intollerabile. Si tratta dei supplenti brevi - ha proseguito lo stesso Pacifico inquadrando il contesto nel quale sono costretti ad operare i precari della Scuola in questo 2014 -, quelli che sostituiscono il personale di ruolo anche per alcuni giorni e che spesso devono caricarsi di spese per viaggi, trasferte e pernottamenti’.



Sin dal proprio insediamento, Renzi ha sottolineato che la Scuola sarebbe stata posta al centro del proprio mandato, ma sin qui alle dichiarazioni d’intenti non ha fatto seguito neanche l’ombra di un provvedimento concreto: un immobilismo che si può perfettamente rinvenire anche a proposito del caso pensioni Quota 96 Scuola o dei continui ritardi con cui si è dato il là all’iter relativo al TFA 2014. L’auspicio è che le cose possano presto cambiare.



Segui la nostra pagina Facebook!