Si apre un nuovo capitolo nella delicata vicenda della riforma previdenziale: dopo l'audizione tenuta dal Presidente dell'Inps Tito Boeri presso la Camera dei Deputati, arriva l'invito da parte dell'economista alle parti sociali per un incontro di approfondimento. La convocazione è avvenuta per il prossimo giovedì nove luglio nel tardo pomeriggio, mentre all'invito saranno presenti i rappresentanti delle tre principali sigle in Italia, ovvero Cgil, Cisl e Uil.

Pubblicità
Pubblicità

La notizia dell'incontro è stato ovviamente accolta con soddisfazione dalle parti sociali, che chiedevano ormai dal mese dello scorso marzo un'occasione di chiarimento e discussione su quelli che sono i principali nodi nel campo delle pensioni. Ma con molta probabilità i sindacati vorranno anche toccare la vicenda delle tante situazioni di disagio che stanno vivendo non solo i pensionati, ma anche lavoratori, disoccupati e pensionandi a seguito dell'approvazione della legge Fornero nel 2011.

Sindacati su rivalutazioni Istat e pensioni anticipate: le richieste avanzate al Governo verranno poste all'attenzione dell'Inps?

"Spi, Fnp e uil chiedono che il decreto sia migliorato per renderlo più equo e rispondente alla sentenza della Corte Costituzionale. In particolar modo, chiedono che sia ristabilito il montante delle pensioni in essere e che sia incrementato il loro importo mensile per impedire che il danno diventi permanente": sono le parole pubblicate dai sindacati sui propri siti attraverso una nota unitaria, richiamando l'attenzione sulla necessita di ampliare l'area di rivalutazione delle mensilità agli adeguamenti Istat, dopo che il Governo ha ridotto fortemente la platea dei beneficiari di tale importo, rispetto alla totalità dei potenziali fruitori.

Pubblicità

L'incontro con il Presidente Boeri servirà quindi a confermare ancora una volta quelle che i sindacati considerano come delle linee rosse da non superare nella gestione della crisi e nello sviluppo di una nuova politica del welfare state.

Riforma delle pensioni 2015 - 2016, sindacati proseguono nelle rivendicazioni in favore di lavoratori e pensionati

Stante la situazione, l'estate si sta confermando come un periodo caldo per il pressing dei sindacati su Inps, Parlamento e Governo.

Oltre al già citato incontro del prossimo 9 luglio con il Presidente Boeri, si attende per il prossimo 16 luglio il nuovo tavolo di discussione con il Ministro del lavoro Giuliano Poletti. Per il 24 luglio sono invece state indette due manifestazioni di protesta contro l'approvazione del Dl Pensioni e la decisione del Governo sull'istituzione di un parziale bonus Istat al posto delle rivalutazioni complete in favore di tutti i pensionati. 

Come da nostra prassi, restiamo disponibili a pubblicare le vostre opinioni sulle vicende appena riportate tramite l'inserimento di un commento nel sito, mentre per ricevere le prossime news sulle pensioni vi rammentiamo di cliccare il comodo tasto "segui" che vedete in alto, sopra al titolo dell'articolo.

Pubblicità

Leggi tutto