Rimborso Pensioni 2015, un buco che fa aumentare le tasse? – Dopo la sentenza della Consulta che ha bocciato la riforma Fornero nella parte relativa alle indicizzazioni, il tema della restituzione ai pensionati degli importi non percepiti ha assunto una grande centralità. Il Governo Renzi ha subito tracciato la linea: soldi solo a chi sta peggio, stop alle restituzioni per chi ha una pensione superiore ai 3 mila euro lordi al mese. Questa manovra, dettata da ragioni economiche più che politiche, potrebbe non bastare.

Pubblicità
Pubblicità

A dare l’avvertimento, sulle pagine de La Stampa, è l’economista Giuseppe Pisauro, Presidente dell’Ufficio Parlamentare di Bilancio. La scelta dell’esecutivo mira a mantenere entro certi limiti il rapporto deficit-pil ma all’orizzonte appaiono novità che non fanno di certo gioire.

‘Tesoretto’ prosciugato dal rimborso pensioni, tasse in aumento?

Soldi non ce ne sono più, il “tesoretto” millantanto da Renzi era già per molti esperti un bluff tant’è che, subito dopo l’annuncio, la doccia fredda della sentenza della Corte ha immediatamente mandato in soffitta i toni che inneggiavano alla ripresa ed al calo della pressione fiscale.

Se fosse stata applicata la sentenza al 100% e non al 12% come stimato adesso, secondo l’Ufficio Parlamentare di Bilancio il deficit sarebbe passato dal 2,5 per cento al 3,6 per cento. Un disastro che il governo Renzi ha cercato di aggirare: la spesa attuale, infatti, inciderà solo per lo 0,13% nell’immediato e varrà lo 0,03 per cento del PIL a regime.

Ma non è questo il dato più preoccupante. In Legge di Stabilità, come è noto, sono inserite le c.d. clausole di salvaguardia: si tratta di aumenti delle tasse (esempio: Iva) che vengono previsti nel caso in cui i parametri non si trovino allineati, una specie di cuscinetto a cui attingere in caso di difficoltà.

Pubblicità

L’esecutivo, prima della sentenza che l’ha obbligato al rimborso pensioni, sperava di attingere dal “tesoretto” per evitare pericoli. Mettendo anche il caso in cui il tesoretto di circa 1 miliardo ci fosse davvero, sarebbe prosciugato, secondo le stime degli economisti, di circa 2,2 miliardi: se la matematica non ci inganna, siamo sotto di oltre un miliardo ed il rischio che Renzi metta le mani nelle tasche degli italiani è elevato.

Leggi tutto