Le notizie si accavallano e le indiscrezioni viaggiano sul web a velocità della luce. Pare proprio che il governo del premier Matteo Renzi per superare l'impasse in cui si è cacciato nei giorni scorsi stia preparando un maxiemendamento da proporre la settimana prossima alla commissione istruzione del Senato. Come viene riportato da Orizzonte Scuola, il governo per uscire dalle secche e dalla fase di stallo, pare stia rivedendo alcune rigide posizioni iniziali in particolare nei confronti delle questioni più osteggiate e contrastate dal personale scolastico e non solo.

Le ultime novità sulla buona scuola prevedono l'allargamento della platea dei precari da assumere?

La vertenza sulle assunzioni da 100 mila posti prevista per il 1° settembre 2015, pare che debba essere superata con un'apertura da parte del governo, appunto con la presentazione di un maxiemendamento che raccolga molte delle questioni che hanno dato origine alle contestazioni ed alle proteste dei giorni passati. Ma anche, aggiungiamo noi, al non voto per il partito di Renzi nelle ultime elezioni amministrative. Sembra che il confronto tra la minoranza del partito democratico e lo stesso premier Matteo Renzi per la revisione di alcune rigidità sulla riforma della scuola, vada verso una conclusione.

Ma vediamo cosa conterrebbe il maxiemendamento delle polemiche, sempre secondo Orizzonte scuola, in particolare sul piano assunzionale.

Sembrerebbe che nel piano trovino una giusta collocazione anche coloro che hanno seguito Percorsi abilitanti Speciali (meglio conosciuti semplicemente come PAS), corsi di Tirocinio Formativo Attivo (TFA), e coloro che hanno un'esperienza lavorativa pregressa, probabilmente i docenti precari con 36 mesi d'insegnamento.

Riportiamo anche per dovere di cronaca, che con molta probabilità verrà accolta la richiesta che escluderebbe genitori ed alunni dal comitato di valutazione.

E voi, cosa pensate di queste possibili modifiche? Come sempre vi invitiamo a farci conoscere la vostra opinione tramite l'inserimento di un commento, mentre per quanto concerne i prossimi aggiornamenti sulla buona scuola, potete usare il comodo tasto "segui" che trovate nella parte alta della pagina sopra al titolo.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!