Continua infuocato il dibattito all'indomani della presentazione del Piano Boeri, avvenuto alla Camera alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella. La riforma delle Pensioni è l'argomento principale di cui si sta parlando nelle istituzioni politiche. I 5 punti del pacchetto presentati dal presidente Inps, già qualche minuto dopo l'incontro alla Camera di ieri, sul web, molti gruppi presenti sui social network, commentavano negativamente quelle norme che, con ogni probabilità, saranno inserite nella prossima Legge Finanziaria.

Pubblicità
Pubblicità

Lavoratori precoci delusi da quanto è stato presentato da Tito Boeri

Uno dei gruppi che più si è fatto sentire, a seguito della presentazione di queste norme, è stato quello dei lavoratori precoci, i quali hanno, tramite Facebook, postato il dissenso al sistema contributivo. Infatti, secondo Boeri, la flessibilità del sistema pensionistico potrà essere raggiunta solamente tramite il ricalcolo contributivo degli assegni pensionistici. A questo punto, la domanda nasce spontanea: è un addio alla Quota 41 oppure il governo Renzi terrà conto dei lavoratori precoci?

Pubblicità

Cesare Damiano è contrario al ricalcolo contributivo

Gli esperti hanno evidenziato che, con ogni probabilità, il governo Renzi seguirà attentamente i 'consigli' del professore universitario della Bocconi allo scopo di modificare la riforma Fornero già nella Legge di Stabilità 2016. Nel frattempo, Cesare Damiano è piuttosto critico nei confronti del ricalcolo contributivo dato che, secondo il suo parere, questo metodo risolverebbe alcune problematiche ma, allo stesso tempo, ne creerebbe delle altre.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Anche il sindacato Cgil è preoccupato da un'eventuale approvazione di questa norma perché provocherebbe un peggioramento delle condizioni economiche di molte famiglie facendo nascere altri poveri in Italia.

Favorevole, invece, Enrico Zanetti, sottosegretario all'economia

Qualche parere favorevole arriva, ovviamente, da parte di alcuni esponenti economici del governo. Enrico Zanetti, sottosegretario all'Economia, per esempio, è favorevole al ricalcolo contributivo e si complimenta con Boeri per l'esposizione delle sue proposte. Lo stesso Zanetti ha comunicato che tutto il suo partito (Scelta Civica) appoggerà completamente le linee guida che sono state proposte da Tito Boeri.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto