Il Ministero della Pubblica Istruzione precisa le modalità di accettazione e rifiuto di uno spezzone, di un incarico annuale o fino al termine delle attività didattiche. Se prima della circolare delle supplenze per l'a.s.2015/2016 si era ribadito che un docente avrebbe potuto lasciare uno spezzone orario per una cattedra completa - ma anche una supplenza al 30 giugno per una al 31 agosto - ora il Miur chiarisce i casi in cui non è possibile farlo.

Il Ministero ha anche confermato l'eliminazione degli spezzoni fino a 6 ore che non concorrono alla costituzione di cattedre con orario intero. In breve i dettagli in pillole con il solo obiettivo di dare tutte le informazioni utili alla presa del proprio incarico con consapevolezza.

I casi in cui non è possibile lasciare uno spezzone orario - Si dice comunemente 'lasciare una supplenza per una più lunga' e ciò sembra quasi scontato.

In realtà non lo è affatto in considerazione che quest'anno scolastico le proposte di incarico saranno inviate al docente prima della scadenza dei termini di accettazione della proposta della fase B di assunzione. Il Miur chiarisce che, in questa fase di assegnazione degli incarichi di supplenza breve, il docente potrà lasciare quella breve (al 30 giugno) per una più lunga (al 31 agosto) e potrà anche scegliere di rifiutare una supplenza con spezzone orario nel caso in cui ricevesse proposta di una cattedra completa fino al termine delle attività didattiche o annuale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Potrà però lasciare lo spezzone orario per accettare un posto intero solo se durante le procedure di assegnazione dei posti, in fase di convocazione, non erano disponibili altre cattedre con posti interi. Nel dettaglio, se c'era altri posti interi e non si sono accettati, non sarà possibile lasciare lo spezzonedell'organico di diritto accettato nemmeno se si riceve altra supplenza più lunga.

Eliminazione degli spezzoni orari - Il Ministero ha infatti stabilito che gli spezzoni fino a 6 ore non concorrono alla costituzione di cattedre o posti orario, confermando comunque la validità della nota n.

16085 del 07/08/2007. Per spezzoni sono intesi un numero di ore in quanto tali e non quelli provenienti dalla divisione di posti interi o cattedre complete.Nella nota diffusa dal Miur si chiarisce anche che il docente conserva comunque la possibilità di completare l'orario, per cui nel caso in cui anche con l'accettazione degli spezzoni non si arrivi all'orario ordinario, sarà consentito scegliere gli spezzoni con il numero di ore necessarie e disponibili 'da sommare'.

Si prenda in considerazione anche che quest'anno le supplenze per i docenti precari saranno solo i posti dell'organico di fatto costituito da tutti gli spezzoni dell'organico di diritto i quali posti sono stati assegnati nelle differenti fasi di assunzione in ruolo e che il conferimento sarà completato entro l'8 settembre 2015, pochi giorni prima dell'inizio dell'anno scolastico. Se vuoi restare sempre aggiornato sulle modalità di accettazione e rifiuto delle supplenze per l l'a.s.2015/2016, clicca semplicemente su 'segui' e/o vota la news cliccando sulle stelle gialle in alto alla tua destra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto