Le Pensioni anticipate e la flessibilità del sistema non potrà arrivare a costo zero, secondo il Ministro dell'Economia e delle finanze Pier Carlo Padoan, ma dovrà essere correlata alle esigenze di sostenibilità del sistema previdenziale. La conferma è arrivata nelle scorse ore, dopo che il Premier Renzi aveva rilasciato all'Unità alcune dichiarazioni di apertura in relazione a nuovi meccanismi di prepensionamento in favore dei lavoratori in età avanzata. L'idea di un'operazione che non preveda costi per i lavoratori è stata definita come "inesatta" dal Ministro, che ha comunque lasciato intendere l'arrivo di un meccanismo di flessibilizzazione dell'ingresso nell'Inps.

Pubblicità

"Fermi restando i vincoli, si esploreranno eventuali misure che permettano di utilizzare uscite anticipate rispetto all'età predeterminata per la pensione, compatibilmente con i vincoli di bilancio e quindi con i costi che la flessibilità comporta". 

Riforma pensioni 2016, i lavoratori si interrogano sull'entità delle penalizzazioni

Stante la situazione, è chiaro che i lavoratori si interrogano ora su quale sarà l'entità della penalizzazione, visto che secondo lo stesso Ministro Padoan bisognerà capire "come viene attribuito questo costo e a chi".

Nel frattempo, arrivano importanti conferme anche per i lavoratori esodati e per le lavoratrici opzione donna, visto che si è chiarita la disponibilità delle risorse già accumulate negli appositi fondi. "Nessuno ha sottratto risorse ai pensionati, il Governo e il Mef non hanno sottratto risorse" ha ribadito il Ministro dell'economia. Arriva perciò la conferma che le "misure tecniche per mobilizzare le risorse" saranno reperite all'interno della prossima legge di stabilità 2016, sulla base del lavoro che i tecnici del Ministero e della Ragioneria dello Stato stanno portando avanti in questi giorni. 

E voi, cosa pensate delle ultime dichiarazioni rilasciate dal Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan? Come da nostra abitudine, vi chiediamo di condividere con gli altri lettori del sito la vostra opinione su questa vicenda attraverso l'inserimento di un nuovo commento nel nostro sito.

Pubblicità

Se invece preferite ricevere tutte le prossime notizie riguardanti la tematica dei pensionamenti anticipati vi suggeriamo di cliccare il comodo tasto "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.