Il mese di settembre sarà ricco di scioperi. Il settore dei trasporti dovrebbe essere il più colpito, almeno a vedere l’elenco delle proteste indette dai sindacati e già confermate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. In particolare, avremo parecchie agitazioni che riguarderanno i treni a livello nazionale, con le società Trenitalia e Italo NTV coinvolte in più di una giornata durante questo mese. Stop saranno previsti anche a livello locale, con i lavoratori delle aziende del trasporto pubblico che si asterranno in alcuni casi per l’intero turno ed in altri casi per poche ore. Nel corso di questo articolo andremo a scoprire insieme quello che è il calendario degli scioperi nelle città italiane fino al termine di settembre.

Pubblicità
Pubblicità

Sciopero trasporti: mezzi pubblici fermi a settembre 2015

La prima protesta in programma è a Taranto, dove l’azienda CTP si fermerà per 4 ore (20.00-24.00) il giorno 8/09. Ad essere coinvolti saranno i dipendenti che fanno capo a FAISA-CISAL. L’11/09 toccherà al personale di ATRAL a Latina, della medesima sigla sindacale, che si fermerà per altrettante ore (9.30-13.30). Lo stesso giorno, ma dalle ore 17.00 sino al termine del servizio, sciopereranno i dipendenti delle aziende del TPL nella provincia di Piacenza e Modena; in questo caso la protesta è stata indetta dalle principali organizzazioni nazionali, tra cui CIGL, CISL e UIL.

Il 14/09 sarà una giornata ricca di disagi a Brescia, dove il sindacato RSU ha proclamato 24 ore di stop andando a coinvolgere la SIA; contemporaneamente, ma solo per 8 ore e con modalità differenti, si fermeranno PTM e LINE a Pavia e STAV a Vigevano. Il giorno seguente, il 15/09, toccherà a Roma fronteggiare l’ennesimo sciopero dei mezzi pubblici. Per l’intera giornata saranno a rischio bus, metropolitana e treni gestiti da ATAC e Roma TPL; nel primo caso si fermeranno i lavoratori aderenti a UGL, mentre nel secondo caso toccherà a quelli di USB Lavoro Privato, FILT-CGIL, FIT-CISL e UILT-UIL.

Pubblicità

Nella stessa giornata si asterrà dal turno lavorativo anche il personale di GEAF a Frosinone.

Meno intensa sarà la seconda parte del mese, dove spiccano solamente tre agitazioni. Si inizierà il 18/09 con quella di UGL che porterà allo stop di 24 ore di SITA SUD a Foggia, poi toccherà a Taranto, dove AMAT si fermerà per le sole ultime 2 ore del turno a causa della protesta di FAISA-CISAL. Infine, avremo lo sciopero di SETA a Piacenza, Reggio Emilia e Modena organizzato da USB Lavoro Privato nella giornata del 22/09.

Questo è quanto riportato sul portale del M.I.T., ma potrebbe essere che ci siano aggiornamenti nei prossimi giorni con nuovi scioperi in altre città del Belpaese. Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che a Milano e in Lombardia avremo lo stop dei treni gestiti da Trenord, che si svolgerà dalle ore 21.00 del 12/09 alla stessa ora del giorno successivo. Come sempre vi invitiamo a seguirci per restare aggiornati sul tema.

Leggi tutto