Le prime fasi delle immissione in ruolo nella scuola hanno già coperto circa 38 mila cattedre: 29 mila sono state destinate con le assunzioni effettuate nello scorso mese ed hanno coperto il turnover, mentre 9 mila docenti hanno ricevuto martedì notte la proposta di assunzione per la fase B. Avranno dieci giorni di tempo per decidere se accettare oppure rifiutare. Nel frattempo, come riporta il Corriere della Sera di oggi, hanno accettato in 1.353.

Degli insegnanti assunti finora, fa sapere Il Sole 24 Ore, 29 mila sono stati assunti sui posti del turnover e non dovranno spostarsi dalle proprie residenze, al pari di ulteriori duemila docenti che, al massimo, avranno una mobilità circoscritta.

Pubblicità
Pubblicità

Per 7 mila docenti, invece, come ha spiegato lo stesso ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, la mobilità sarà più consistente: in molti dovranno spostarsi dalla Sicilia al Nord, in primo luogo in Lombardia dove è concentrata la maggior parte dei posti.

Assunzioni Fasi 'Zero', 'A' e 'B': chi sono i docenti immessi in ruolo finora

Dei 37.692 assunti finora, la quasi totalità è rappresentata da donne: sono l’87,7 per cento, pari a 33.077 docenti: 16.591 di età inferiore ai 40 anni, 12.569 dai 41 ai 50 anni di età e 3.913 ultra cinquantenni; per quanto riguarda gli uomini, il totale è di 4.619 insegnanti assunti, 1.720 fino a 40 anni, 2.016 dai 41 ai 50 e 883 ultracinquantenni.

Pubblicità

In totale, tra uomini e donne, la maggior parte degli immessi in ruolo ha meno di 40 anni (48,6 per cento), il 38,7 per cento ha tra i 41 ed i 50 anni ed il 12,7 per cento ha superato i 50 anni.

Immissioni in ruolo Fase C: ecco la ripartizione regionale 

Intanto, lo stesso quotidiano economico ha pubblicato i dati relativi ai posti che saranno disponibili per la fase C delle assunzioni che saranno assegnati tra la seconda metà di novembre e la prima decade di dicembre.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Il totale dei posti disponibili sarà di 48.812 sull’insegnamento comune e di 6.446 sul potenziamento (55.258 la somma). Dei posti sul comune, 18.133 saranno quelli assegnati alla Scuola Primaria, 7.206 alla Secondaria di I grado e 23.473 alle superiori. La regione con il maggior numero di posti sarà ancora una volta la Lombardia con 7.008 sull’insegnamento comune e 1.023 sul potenziamento, seguita dalla Campania (5.314 + 692), dal Lazio (4.412 + 788) e dalla Sicilia (4.394 + 649).

E’ possibile prendere visione del dettaglio dei posti, regione per regione, per grado e per tipologia, nella tabella che abbiamo allegato all’articolo, visibile nella photogallery. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto