Non potevano passare inosservate le parole sulla riforma pensionistica che ha pronunciato il Premier Renzi a Porta a Porta lunedì sera. Le ultime news sulle Pensioni di oggi 9 settembre 2015 arrivano da due esponenti molto importanti: il presidente della commissione Lavoro alla Camera Cesare Damiano (che ancora una volta attacca Renzi) e dal presidente dell'Inps TIto Boeri che è tornato a spiegare la sua idea, smentendo la possibilità di tagli pesanti del 30% per chi vuole l'accesso alla pensione anticipata.

Pubblicità
Pubblicità

Pensioni news, ultime novità di oggi: Damiano contro Renzi, 'scelta sbagliata e poco lungimirante'

La risposta di Cesare Damiano, promotore del DDL 857 sulla quota 97 e la quota 41 per i lavoratori precoci, non si è fatta attendere. Ancora una volta Damiano, pur essendo del PD, mostra una certa distanza dalle idee del Governo e del Premier Renzi. Sulla sua pagina ufficiale Facebook ha dichiarato che "Se il Governo decide di non affrontare la questione della flessibilità nella legge di Stabilità, oltre a smentire un annuncio fatto nelle scorse settimane, compie una scelta sbagliata e poco lungimirante".

Pensioni Renzi ultime news Boeri spiega piano INPS
Pensioni Renzi ultime news Boeri spiega piano INPS

Damiano continua anche attaccando soprattutto la frase di Renzi che tanto a fatto discutere: " flessibilità a Costo 0", dicendo che "occorre uscire dall'ossessione del costo 0 per il bilancio pubblico. Se si proietta lo sguardo oltre i primi anni ci si accorge che l'operazione flessibilità è quasi ad invarianza di costi". In conclusione Damiano ribadisce la sua idea, spiegando ancora una volta che quella delle coperture finanziarie è una scusa, visto che "Questa operazione è assolutamente sostenibile sul piano economico e conveniente su quello sociale".

Pubblicità

Ultime Pensioni INPS, news e novità: Boeri: 'Riduzione equa per chi vuole la pensione anticipata'

Anche Boeri è tornato a parlare della riforma dell pensioni e l'ha fatto prima di tutto smentendo quanto scritto dai media nei giorni scorsi che parlavano di tagli del 30% alle pensioni (con riferimento a un ricalcolo contributivo come via per l'uscita). Il presidente dell'INPS sul tema delle Pensioni ha spiegato nuovamente che la sua idea è una delle varie proposte sul banco  e che: "La nostra proposta al governo non ha un taglio grande delle pensioni, ma prevede una riduzione equa per chi sceglie di anticipare il ritiro che non implica una riduzione del 30% né il ricalcolo con il metodo contributivo".

Intanto la legge di stabilità si avvicina, e a poche settimane dalla Dead Line nei fatti il Governo non ha ancora deciso se procedere con la Riforma Pensioni e tramite quali soluzioni.... Voi cosa ne pensate? Come finirà? Fatecelo sapere nei commenti e per restare aggiornati con le ultime sulle pensioni cliccate Segui in alto!

Leggi tutto