Non potevano passare inosservate le parole sulla riforma pensionistica che ha pronunciato il Premier Renzi a Porta a Porta lunedì sera. Le ultime news sulle Pensioni di oggi 9 settembre 2015 arrivano da due esponenti molto importanti: il presidente della commissione Lavoro alla Camera Cesare Damiano (che ancora una volta attacca Renzi) e dal presidente dell'Inps TIto Boeri che è tornato a spiegare la sua idea, smentendo la possibilità di tagli pesanti del 30% per chi vuole l'accesso alla pensione anticipata.

Pubblicità
Pubblicità

Pensioni news, ultime novità di oggi: Damiano contro Renzi, 'scelta sbagliata e poco lungimirante'

La risposta di Cesare Damiano, promotore del DDL 857 sulla quota 97 e la quota 41 per i lavoratori precoci, non si è fatta attendere. Ancora una volta Damiano, pur essendo del PD, mostra una certa distanza dalle idee del Governo e del Premier Renzi. Sulla sua pagina ufficiale Facebook ha dichiarato che "Se il Governo decide di non affrontare la questione della flessibilità nella legge di Stabilità, oltre a smentire un annuncio fatto nelle scorse settimane, compie una scelta sbagliata e poco lungimirante".

Pubblicità

Damiano continua anche attaccando soprattutto la frase di Renzi che tanto a fatto discutere: " flessibilità a Costo 0", dicendo che "occorre uscire dall'ossessione del costo 0 per il bilancio pubblico. Se si proietta lo sguardo oltre i primi anni ci si accorge che l'operazione flessibilità è quasi ad invarianza di costi". In conclusione Damiano ribadisce la sua idea, spiegando ancora una volta che quella delle coperture finanziarie è una scusa, visto che "Questa operazione è assolutamente sostenibile sul piano economico e conveniente su quello sociale".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni Matteo Renzi

Ultime Pensioni INPS, news e novità: Boeri: 'Riduzione equa per chi vuole la pensione anticipata'

Anche Boeri è tornato a parlare della riforma dell pensioni e l'ha fatto prima di tutto smentendo quanto scritto dai media nei giorni scorsi che parlavano di tagli del 30% alle pensioni (con riferimento a un ricalcolo contributivo come via per l'uscita). Il presidente dell'INPS sul tema delle Pensioni ha spiegato nuovamente che la sua idea è una delle varie proposte sul banco  e che: "La nostra proposta al governo non ha un taglio grande delle pensioni, ma prevede una riduzione equa per chi sceglie di anticipare il ritiro che non implica una riduzione del 30% né il ricalcolo con il metodo contributivo".

Intanto la legge di stabilità si avvicina, e a poche settimane dalla Dead Line nei fatti il Governo non ha ancora deciso se procedere con la Riforma Pensioni e tramite quali soluzioni.... Voi cosa ne pensate? Come finirà? Fatecelo sapere nei commenti e per restare aggiornati con le ultime sulle pensioni cliccate Segui in alto!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto