Ministero del Tesoro e Ministero del Lavoro accerchiati per ciò che attiene le modifiche al sistema pensionistico. Difatti tutte le forze politiche, sia di maggioranza che di opposizione, hanno chiesto un parere vincolante ai ministeri competenti entro dieci giorni sul testo predisposto dalla Commissione lavoro della Camera, presidente il piddino Cesare Damiano. Questa la novità più rilevante di martedì 6 ottobre sulle Pensioni. Il parere richiesto da tutti i partiti vincolano i ministeri competenti ad indicare il loro orientamento circa le modifiche approvate dalla commissione lavoro e trasmesse al governo.

Tutti i partiti vincolano i Ministeri del Tesoro e del Lavoro a dare il loro parere sulle modifiche proposte.

Le novità sulle pensioni che si aspettavano a breve, non arriveranno prima di due settimane, a seguito della richiesta di parere vincolante di tutte le forze politiche al governo. Ad indicare tempi più lunghi per una risposta sono proprio i tecnici del Ministero dell'Economia e del Tesoro, i quali hanno bisogno di tempo per valutare l'impatto che le modifiche alla Fornero e le proposte avanzate dalla commissione lavoro avranno sui conti pubblici, a causa dell'arcinota mancanza di fondi per soddisfare le diversificate ipotesi di intervento ma anche, fanno sapere dal Ministero, per non creare situazioni di privilegio.

Opzione Donna a rischio, anche Quota 41 e 100, mini pensione per 55enni per mancanza di fondi?

In questa ottica potrebbe essere messa a rischio anche l'Opzione Donna. La mannaia dei super tecnici potrebbe colpire anche il contributivo donna, anche se c'è una class action promossa dal Comitato che pende sulla testa del Ministero. Stando così precaria ed incerta la situazione finanziaria, c'è il rischio che possa saltare tutto“il banco”.

Il solo miliardo di euro messo in conto per introdurre novità sulle pensioni nella prossima manovra finanziaria rischia di saltare, quindi, nonostante le rassicurazioni del governo e a questo punto potrebbero essere accantonate tutte le proposte sin qui avanzate da esponenti di maggioranza come di opposizione. Quota 100, mini pensioni a favore degli over 55 senza lavoro e senza pensione, staffetta generazionale, quota 41 per i lavoratori precoci, assegno universale, potrebbero diventare la chimera per milioni di lavoratori.

Si arriverà a tutto ciò? Il Matteo nazionale farà saltare il banco? Dite la vostra commentando la notizia. Intanto cliccate su “segui” per essere sempre aggiornati

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!