Arrivano i primi riscontri dall'intervento dei sindacai in Parlamento per quanto concerne la delicata questione della flessibilità previdenziale e dei mancati accessi alle tutte dell'Inps per i lavoratori in età avanzata. "Le organizzazioni sindacali confederali, nel corso dell'audizione alla Commissione Bilancio del Senato, hanno sostenuto con forza l'esigenza di avere una misura di flessibilità pensionistica". A ribadirlo è l'On. Cesare Damiano, che ha detto di appoggiare queste rivendicazioni spiegando che sono le stesse per le quali si è prodigato già a partire dalla legislatura passata.

"A Renzi, che ha promesso di attuare questa normativa nel 2016, noi proponiamo di avviare una sperimentazione in questa LdS". L'idea dell'esponente della minoranza Dem è di aprire ai prepensionamenti con "uno o due anni" di anticipo, per poi applicare le proposte della Commissione lavoro alla Camera nel prossimo anno.

Riforma pensioni 2016, proseguono i lavori nella Manovra in discussione al Senato

Nel frattempo presso il Senato sono partite le discussioni della Commissione lavoro in relazione alla Manovra 2016.

La scadenza per il termine dell'esame è fissata per il prossimo 13 novembre, mentre se tale data fosse rispettata la discussione in aula potrebbe svolgersi dal 16 al 20 novembre. Per capire se effettivamente queste date saranno rispettate bisognerà però scoprirein che modo si evolveranno le discussioni sui tanti nodi da sciogliere nella legge di stabilità, a partire da quelli previdenziali per i quali ci sono da discutere i vincoli ancora presenti nella settima salvaguardia dei lavoratori esodati e nell'avvio dei pensionamenti anticipati con l'opzione donna.

Possibili anche nuove misure di sgravio nella contribuzione Inps per le partite Iva, mentre appare ormai certo anche il graduale taglio degli adeguamenti Istat sulle Pensioni fino al 2018.

E voi, cosa pensate delle ultime dichiarazioni rilasciate in merito alla discussione della legge di stabilità 2016? Se lo desiderate, potete farci conoscere la vostra opinione tramite l'aggiunta di un nuovo commento nel sito.

Se invece preferite restare aggiornati su tutte le prossime notizie di aggiornamento sulle pensioni vi suggeriamo di cliccare il comodo tasto "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!