Le nuove FAQ pubblicate dal Miur chiariscono alcuni dubbi sul Bonus da 500 euro e sul Comitato di Valutazione. Queste FAQ sono prescrittive per i docenti? La domanda vale anche per le FAQ sugli esami di stato, nuove assunzioni, animatori digitali, ecc.

Le nuove FAQ sul Bonus e sul Comitato di Valutazione

Leggendo le nuove FAQ scopriamo che i docenti possono utilizzare il Bonus da 500 euro per contribuire all'acquisto di LIM della Scuola, frequentare corsi non previsti dal Piano di Formazione, acquistare stampanti 3D se si insegna informatica o strumenti musicali se si insegna musica, ma un docente di scienze motorie non può pagare le spese per associazioni sportive.

Sul funzionamento dei Comitati di Valutazione il MIUR ci informa che il Comitato è costituito quando l'USR nomina il membro esterno, decide senza vincoli con gli Organi Collegiali, le sue riunioni sono valide se è presente la metà più uno dei membri e le delibere sono adottate a maggioranza.

Per la Legge 107 l'incarico di membro del Comitato di Valutazione non ha oneri per lo Stato; genitori, studenti e membro esterno non ricevono compensi o rimborsi spese. Nulla vieta però che i docenti vengano retribuiti con il Fondo di Istituto: è una scelta autonoma concordata fra Dirigente e RSU, in sede di contrattazione locale.

Quale valore normativo hanno le FAQ?

Il Diritto Amministrativo, ramo del Diritto Pubblico costituito dalla normativa che regola il funzionamento della pubblica amministrazione, prevede vari tipi di norme: Leggi, Decreti, circolari, ecc. ma, fra queste fonti, non sono previste le FAQ.

Di conseguenza l'inosservanza di una FAQ non dovrebbe avere effetti disciplinari, ma la questione è complessa e per rispondere occorre chiarire cos'è una FAQ.

Le FAQ (Frequently Asked Questions), sono risposte a domande che si suppone vengano fatte spesso dall'utenza. Per esempio, in autogrill il cartello che indica dove sono i servizi è una FAQ: la sua mancanza chiederebbe molto tempo per rispondere più volte alla stessa domanda.

Nel caso del MIUR, però, le FAQ assumono anche il significato di interpretazione della norma. E' un servizio utile per l'utenza, ma non necessariamente costituisce vincolo normativo.

MIUR, FAQ e Autonomia Scolastica

In regime di Autonomia Scolastica le scuole autonome stabiliscono le modalità applicative delle norme giuridiche; il MIUR ha solo il compito di fornire linee generali. Non è facile gestire questo delicato equilibrio, ma un eccesso di dettaglio nelle FAQ ministeriali costituisce un'invasione di campo nell'Autonomia Scolastica e può essere fonte di conflitti.

Per esempio, è difficile comprendere il senso di FAQ in cui si stabilisce la liceità di spendere il Bonus per computer, ma non per chiavette USB, si autorizza l'acquisto di materiali musicali ai docenti di musica, ma non a quelli di arte, lasciando al contempo liberi i docenti di Matematica di spendere soldi per concerti o mostre d'arte.

Sarebbe più semplice, e coerente con l'Autonomia, fornire solo indicazioni generali e lasciare le decisioni particolari alle singole scuole.

Purtroppo però alcuni Dirigenti Scolastici sembrano più preoccupati di non subire la sorte mediatica del Preside di Rozzano che di difendere l'Autonomia scolastica. Considerano le FAQ come se fossero fonti normative da applicare senza fiatare e sembra che aspettino le FAQ come gli antichi Greci facevano con i verdetti dell'Oracolo di Delfi!

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!