Dopo avervi parlato della petizione dei docenti di II fascia che non vogliono il concorso a cattedra, continuano i nostri aggiornamenti sul mondo della Scuola. Il Miur ha pubblicato l'atteso bando per assistenti di italiano all'estero. I posti disponibili sono 285, ma nel bando si specifica subito che sono orientativi, in quanto saranno i paesi partner a comunicare nel corso dell'anno corrente la reale disponibilità. I paesi interessati sono Austria, Belgio, Regno Unito, Germania, Irlanda, Spagna e Francia.

Ma vediamo più nel dettaglio quali sono i requisiti richiesti per poter partecipare alla selezione e qual è lo stipendio previsto per ogni paese.

Requisiti e come presentare domanda

Il bando per assistenti di italiano all'estero è consultabile sul sito del Miur alla sezione 'Istruzione'. Qui sono presenti anche l'allegato A , dove vengono date indicazioni generali sulla figura per la quale si presenta domanda, l'allegato B, dove vengono indicate le sedi presso cui si prenderà servizio, le FAQ più frequenti e l'applicazione per presentare domanda online dal 29/01 al 29/02.

I candidati che vogliono partecipare alla selezione devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere un'età inferiore ai 30 anni;
  • non aver già svolto servizio come assistenti di lingua italiana all'estero su incarico del Miur;
  • non essere legato a rapporti di lavoro con pubbliche amministrazioni per il periodo settembre 2016 - maggio 2017;
  • aver conseguito la laurea (LM o LS) dal 1/01/2015 ad uno dei corsi indicati nel bando alla tabella 1;
  • il candidato, durante la sua carriera universitaria, deve aver svolto almeno due esami in Lingua, Lett. o Linguistica del paese per il quale si decide di concorrere in graduatoria. Inoltre, deve aver sostenuto almeno due esami in Lett., lingua o linguistica italiana. Per maggiori informazioni, potete consultare rispettivamente la tabella 2 e 3.

Per presentare domanda come assistente di italiano all'estero, dovete collegarvi al sito 'trampi.istruzione.it/asl'.

Prima di candidarvi dovrete registrarvi alla piattaforma, inserendo i vostri dati anagrafici e il codice fiscale. Successivamente, vi verrà inviata una mail con la vostra password. Nel bando del Miur si specifica che in caso di problemi relativi alla registrazione e all'inoltro della domanda si può contattare l'indirizzo assistentilingue@istruzione.it con oggetto 'Problemi di inserimento'.

Come viene calcolato il punteggio e stipendio

Il bando del Miur indica che il punteggio viene calcolato così:

  • P= p1 + p2+ p3 (dove p1 indica il voto conseguito alla laurea di durata triennale o quadriennale, p2 è la media ponderata degli esami sostenuti e p3 è il voto di LM o LS).

Per quanto riguarda lo stipendio, nell'allegato A viene indicato il compenso mensile dell'assistente di italiano all'estero.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

In Austria il compenso netto è di circa 1.020 euro, mentre cifre inferiori si attestano in Francia, Belgio e Germania e sono rispettivamente 794, 830 e 800 euro. In Irlanda lo stipendio è di circa 918 euro, mentre in Spagna è di 700 euro, ma per gli assistenti che prenderanno servizio a Madrid il compenso è di 1.000 euro, perché le ore settimanali previste aumentano da 12 a 16. Infine, nel Regno Unito varia da 816 a 1.115 euro, a seconda di dove si prenderà servizio.

Per rimanere aggiornati sulle selezioni pubbliche in corso nell'ambito della scuola, potete cliccare in alto sul tasto 'Segui'.

Segui la nostra pagina Facebook!