Il Miur ha predisposto le prime faq per rispondere ai dubbi dei docenti precari che stanno inserendo le domande di partecipazione al concorso scuola 2016. Si tratta di una serie di questioni poco chiare e che possono determinare smarrimento nella produzione della domanda: il Ministero risponde sul nodo della regione cui inviare l'istanza qualora le prove si debbano svolgere in altra regione; sulla questione del pagamento della piccola tassa per i diritti di segreteria (se si partecipa in più classi, cosa succede?); sull'invio della domanda di partecipazione e soprattutto sui titoli d'accesso affinché la domanda venga convalidata dall'Amministrazione (si tratta di coloro che hanno ottenuto il titolo abilitante in un secondo momento); infine, arriva l'ennesimo chiarimento sul limite d'età.

Le faq del Miur: chiarimenti sul concorso scuola 2016

Ecco allora quali sono i chiarimenti provenienti dal Miur intorno ad alcune questioni riguardanti il concorso scuola 2016:

  • la questione della 'regione' da scegliere: l'istanza deve essere inoltrata alla regione per la quale si intende concorrere, anche se le prove si svolgeranno in altra regione – si tratta ad esempio del caso del Molise le cui prove saranno organizzate dall'Ufficio Scolastico Regionale dell'Abruzzo; qualora, poi, si partecipi su diverse classi di concorso, è possibile inviare la domanda a differenti regioni, una per ogni cdc per cui si concorre
  • il pagamento dei 10 euro per diritti di segreteria: il candidato deve pagare per ogni classe di concorso per cui si partecipa – l'unica eccezione riguarda le classi di concorso che sono compresi all'interno di ambiti disciplinari verticali (si tratta di AD01, AD02, AD03, AD04, AD05)
  • la dizione 'inoltrata per convalida': una volta trasmessa la domanda tramite 'Istanze Online', possono comparire due diciture differenti, o semplicemente 'Inoltrata' (il procedimento è andato a buon fine), o 'Inoltrata per convalida' e vuol dire che il titolo d'accesso non è stato convalidato automaticamente e sarà compito dell'USR di destinazione verificare l'effettivo possesso del titolo
  • limite d'età: il Miur conferma, come del resto si era già detto più volte, che non vi è alcun limite anagrafico per la partecipazione al concorso Scuola 2016 – la normativa di riferimento è la legge del 1997 n. 127

Per aggiornamenti sul concorso e l'istanza da inviare, cliccate su 'Segui' in alto sopra l'articolo.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!