Ripetutamente i docenti abilitati spiegano perchè non vogliono il concorso, ovunque questo sia possibile. In loro aiuto adesso interviene anche l'amministrazione comunale di Firenze, città della quale il premier è stato sindaco, grazie all'interessamento di una consigliera comunale del Pd: si tratta di Francesca Nannelli che affida al sito dell'amministrazione fiorentina le considerazioni sul concorso docenti appena bandito. E' un provvedimento sbagliato, costoso ed intempestivo che non risolve affatto la questione del precariato.

Queste le esternazioni della consigliera comunale Francesca Nannelli apparse sul sito dell'amministrazione fiorentina.

Sconfitta

Il termine utilizzato per descrivere la scelta di bandire il concorso è proprio quello di sconfitta. Nonostante sia lo strumento previsto dalla Costituzione per l'accesso ai ruoli della P.A. non è sicuramente un traguardo; è stato percepito, spiega la consigliera, come una coercizione irrispettosa delle legittime aspettative di stabilizzazione dei docenti abilitati. E lo è ancora di più pensando che era stata promessa in virtù dei percorsi formativi finalizzati al conseguimento dell'abilitazione.

E ora via di fretta e furia a studiare perchè va fatto tutto presto (e male). Non è questo lo strumento di selezione dei migliori docenti che doveva essere preso in considerazione da un esecutivo frettoloso. Eppure era stato riconosciuto di aver fatto dei pasticci sulla Scuola.

I docenti non sono numeri

Non si possono considerare in questo modo, ossia solo numeri, insegnanti che si sono abilitati attraverso dure e faticose selezioni per poter essere inseriti nella seconda fascia delle G.I., quella alla quale è stato riservato appunto questo concorso.

E di quanto non ce ne fosse bisogno se ne erano accorti anche i genitori degli studenti che avevano pubblicato un video sul #concorsotruffa2016. Questo è il provvedimento più iniquo, irrispettoso ed inefficace per selezionare i migliori docenti al quale si sia potuto ricorrere. Si può sapere perchè non so poteva fare un concorso per soli titoli?

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!