Come era prevedibile, lo Sciopero Generale della Scuolaarriverà nel mese di maggio, come da recente comunicazione da parte dei sindacati e di Domenico Pantaleo e Pino Turi in particolare (rispettivamente segretario della Federazione Lavoratori della Conoscenza della CGIL e segretario generale della UIL Scuola). Vediamo i tanti motivi per i quali si è indetto lo sciopero e la datadella giornata di protesta.

Le ragioni dello sciopero generale della scuola

I sindacati si ritrovano uniti a dare voce al grande malcontento che anima tutto il personale del mondo della scuola.

Le ragioni dello sciopero sono molteplici: si parte dal perdurare del malcontento contro la riforma della scuola, mai digerita dai lavoratori della scuola, per passare ai concorsi effettuati "senza criterio", come scrive Domenico Pantaleo (da pochissimo ha avuto inizio il nuovo Concorsone Scuola, e non si può certo dire che le critiche al Ministero dell'Istruzione si siano placate).

Ovviamente tra i motivi dello sciopero abbiamo anche il tema, sempre scottante, del contratto scuola, riguardo al quale il governo Renzi, come peraltro il governo precedente, continua a fare orecchie da mercante. Non mancano inoltre richieste di modifica alla nuova figura del dirigente scolastico, al quale sono stati concessi, secondo Pino Turi della UIL, "poteri impropri".

Lo sciopero generale è indetto, in estrema sintesi, per dare risalto alle richieste di giustizia ed equità di tutti i componenti del mondo scolastico: ATA, insegnanti e altro personale sia di ruolo che precario.

La data dello sciopero generale della scuola

Lo sciopero generale della scuola da poco annunciato avrà luogo nella giornata del 23 maggio 2016.

Il 23 maggio cade di lunedì, quest'anno; per quanto riguarda orari e manifestazioni, non abbiamo ancora dettagli precisi al riguardo, manon mancheremo di presentare un aggiornamento non appena saranno disponibili nuove informazioni al riguardo.

Invitiamo infine chi volesse restare aggiornato sulle ultime news relative al mondo della scuola, a cliccare sul tasto Segui poco sopra il titolo del presente articolo.