Il Ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca ha dato nuove disposizioni che vanno a sommarsi a quelle già date con la nota n. 11729 del 29 aprile. Le specifiche sono state aggiunte a quelle già utili per determinare gli organici didiritto (dotazione delle cattedre e dei posti del personale assegnata annualmente alle istituzioni scolastiche) della Scuola secondaria di secondo grado.E' necessario precisare che l'amministrazione del Miur ha precisato che l'organico di fatto verrà disposto secondo quanto indicato nelle classi di concorso precedenti, ovvero quelle che fanno capo al decreto ministeriale n.

39 del 30 gennaio del 1998.

Nota Miur: le disposizioni aggiornate

Questo metodo verrà applicatoall'organico fino a quandoil nuovo regolamento sarà aggiornato con i dati del nuovo personale docente all'interno della piattaforma online SIDI. Anche l'assegnazione della sede di titolarità, per l'anno scolastico 2015/2016, ai docenti avverrà tenendo come base di riferimento le vecchie classi di concorso. Le prossime assunzioni previste per l'anno scolastico 2016/2017 provenienti dai docenti presenti all'interno delle GM (Graduatorie di Merito) al momento del concorso docenti 2016 verranno emanate tenendo conto delle nuove classi di concorso. Di conseguenza è possibile evincere che le tabelle utilizzate saranno quelle del DPR (Decreto del Presidente della Repubblica) n.19 del 2016 in linea con i piani di studio preventivati proprio per dare un nuovo assetto alla scuola secondaria di secondo grado.

Le suddette sono allegate al D.D.G. del6 maggio2016 che è in attesa di essere emanato.

Non risultano novità in merito alla situazione delle Gae (Graduatorie ad esaurimento): non è ancora noto come avverranno le immissioni in ruolo per l'anno scolastico 2016-2017, se in base alle vecchie classi di concorso o tenendo conto di quelle nuove. Il problema sorge perché all'interno di quest'ultime sono stati effettuati degli accorpamenti: non resta che attendere le disposizioni del Miur in merito.