La mobilità annuale si divide in due movimenti: utilizzazioni e assegnazioni provvisorie.Essi richiedono requisiti diversi ed esistono differenti tabelle per il calcolo del punteggio. I docenti che desiderano presentare domanda per le assegnazioni provvisorie possono fare valere, nel calcolo del punteggio anche le seguenti voci:

  • anzianità di servizio (ruolo e pre-ruolo);
  • necessità familiari;
  • ulteriori titoli generali conseguiti.

Per quanto riguarda il calcolo del punteggio delle assegnazioni provvisorie è bene sapere vengono considerate solo le necessità familiari.

Differenze di requisiti tra le due voci della mobilità annuale

Possiamo trovare all'interno dell'articolo 1 al comma 7 differenze nell'assegnazione del punteggio per le utilizzazioni e per le assegnazioni provvisorie. La domanda del personale docente verrà valutata non dall'istituto di titolarità ma da quello di servizio, questo qualora i due non coincidessero. I docenti che presentano la titolarità su ambito vedranno la propria domanda esaminata dagli uffici competenti. La valutazione si basa sui titoli posseduti per entrambe le due diverse categorie della mobilità annuale ed avviene sulla base dei titoli posseduti.

Vanno però tenute in considerazione le seguenti voci:

  • l'anno scolasticoin essere viene valutato come titolo di servizio;
  • è opportuno che i familiari abbiamo da almeno 90 giornila residenza del comune per il quale si vuole ottenere il punteggio ad essi correlato;
  • l'età dei figli è quella riportata entro la data del 31 dicembre dell'anno entro il quale le assegnazioni provvisorie e le utilizzazioni vengono effettuate.

Nel comma 9 dell'articolo 1 viene disciplinata la valutazione dei titoli nelle assegnazioni provvisorie del personale docente considerando le esigenze di famiglia possedute entro il termine previsto per la presentazione delle domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria.

Le voci valutate sono quelle riportate di seguito: ricongiungimento familiare (coniuge, convivente, figli minorenni o maggiorenni con disabilità, genitori con età superiore ai 65 anni o disabili); vanno tenute in considerazione particolari situazioni all'interno delle quali i figli possono avere un'età inferiore ai sei anni o particolari patologie e disabilitàfisiche, mentali o problemi didipendenze.E' indispensabile che il comune di residenza della persona per la quale si richiede il ricongiungimento sia anche quello all'interno del quale quest'ultima risiede da almeno tre mesi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

A tal proposito devono essere presentate tutte le documentazioni che il caso richiede compresa la documentazione che attesti la residenza del docente nel comune in essere da almeno tre mesi e per motivi di servizio (certificato del datore di lavoro). ll punteggio di ricongiungimento deve essere conferito anche se il comune nel quale il coniuge risiede non ha istituti scolastici nel quale figura l'insegnamento del richiedente.

Il punteggio verrà quindi dato per gli istituti scolastici presenti nei comuni vicini. E' opportuno specificare che per entrambi i movimenti annuali, utilizzazione e assegnazione provvisoria, possono essere chiesti nel medesimo momento dal docente che può vantarne requisit; in caso di parità di precedenze e di punteggio prevale chi ha maggiore anzianità anagrafica.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto