Tra poche settimane migliaia di studenti italiani dovranno affrontare i tanto attesi e temuti esami di maturità e, come ogni anno, non poteva mancare il sondaggio effettuato dal portale Skuola.net riguardo le possibili tracce. Dopo aver rivelato le date delle tre prove scritte, che inizieranno a partire dal prossimo 21 giugno con la prima prova di italiano, gli studenti cominciano a supporre varie ipotesi sugli argomenti d'esame, e fra i più quotati risultano Pirandello e Dario Fo. Ma a prescindere dalle varie previsioni, è consigliabile soprattutto tenersi informati guardando i vari telegiornali, leggendo i giornali o aggiornarsi su internet.

Le possibili tracce agli esami di maturità

Come già anticipato precedentemente, il portale Skuola.net ha realizzato un sondaggio per quanto concerne le possibili tracce che gli studenti ipotizzano per i prossimi esami di maturità. Per la prima prova di italiano, infatti, si pensa alle numerose ricorrenze che si celebrano durante il 2017 ed è stato, pertanto, riscontrato che:

per la tipologia A, che riguarda l’analisi di un testo letterario (prosa o poesia), il 18% degli studenti ha votato Luigi Pirandello, drammaturgo, scrittore e poeta italiano, a cui è stato conferito il Premio Nobel per la letteratura nel 1934.

Quest’anno si festeggiano i 150 anni dalla sua nascita, come anche i 150 anni dalla morte di Baudelaire, uno dei poeti più influenti del simbolismo francese con la sua opera 'Les Fleurs du mal', manifesto della sua vita. Segue, poi, con il 14% Dario Fo, scomparso il 13 ottobre 2016 e di cui si celebrano i 20 anni dal suo Premio Nobel. Infine, con il 12% Umberto Saba a 60 anni dalla morte, il 9% Dante Alighieri, l'8% Giuseppe Ungaretti e il 6% Eugenio Montale;

per la tipologia B (saggio breve o articolo di giornale) il 25% dei maturandi ipotizza, per quanto riguarda l’ambito socio-economico, la Brexit e i Trattati di Roma (che hanno costituito la CEE) in occasione dei 60 anni dalla firma, pertanto non è da scartare l’idea di un confronto tra l’Europa di ieri e quella di oggi; in ambito storico-politico si può pensare alla morte di Fidel Castro e ai 50 anni dalla morte di Che Guevara, due eventi collegati fra loro dato che erano amici e poi rivali nella rivoluzione cubana.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Scuola

Ricorrono anche: i 10 anni dal lancio del primo iPhone (12%) e i 150 anni dalla nascita di una delle scienziate più famose per aver scoperto il radio e il polonio e per le sue ricerche sulle radiazioni, Marie Curie (7%), in ambito tecnico-scientifico; il centenario dalla morte di Edgar Degas, pittore impressionista francese, e i 30 anni dalla morte di Andy Warhol (6%), uno dei principali rappresentanti del Pop Art, in ambito artistico-letterario;

anche per la tipologia C (tema storico) le ricorrenze sono molte: 70 anni dalla firma della Costituzione italiana (14%), pertanto è da ricordare anche che il 2016 è stato l’anno in cui Renzi ha istituito il referendum costituzionale; 100 anni della Rivoluzione d'Ottobre in Russia (10%); 25 anni dalle stragi di Capaci e di Via D'Amelio in cui furono uccisi i giudici Falcone e Borsellino dalla mafia.

Per la tipologia D, infine, che prevede il tema di attualità, non mancano di certo fatti di cronaca. Temi attualissimi sono, dunque, il terrorismo (20%), che dilaga sempre più in Europa, e la lotta all’Isis, argomenti da collegare senz’altro alla guerra in Siria che negli ultimi anni è diventata sempre più cruenta; immigrazione e clandestinità con il 9%, fenomeno molto attuale e basti pensare al muro che Trump sta facendo costruire al confine con il Messico. Altro evento importante è proprio l’elezione di Donald Trump (12%), nuovo presidente degli USA dal 20 gennaio 2017, da collegare eventualmente all’ex presidente Obama e ai 100 anni dalla nascita di J.F. Kennedy.

Infine, la crisi economica con i relativi problemi della disoccupazione e dei licenziamenti, le unioni civili e la lotta contro il femminicidio, l'eutanasia e il biotestamento, non sono da escludere come possibili tracce per la prima prova.

Per quanto riguarda seconda e terza prova, che avranno luogo rispettivamente il 22 e il 26 giugno, le materie variano da Scuola a scuola e a seconda del tipo di indirizzo di studio, di conseguenza non è possibile fare delle previsioni. Sicuro, invece, è che la terza prova viene strutturata dalla Commissione stessa e racchiude cinque materie, compresa la lingua straniera.

Nel caso in cui i professori non siano propensi ad aiutarvi, è bene tenere presente che generalmente non vengono inserite le materie della prima e della seconda prova.

In ogni caso, il Miur ha messo a disposizione sul sito delle simulazioni, in modo tale da poter comprendere al meglio le modalità e le possibili tracce che potrete trovare ai prossimi esami di maturità.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto