Come è noto lo scorso 11 aprile 2017 è stato sottoscritto in via definitiva il CCNI relativo alla mobilità sia provinciale in alcuni casi per il passaggio da ambito territoriale a Scuola, sia interprovinciale del personale scolastico a. s. 2017/18. I primi che hanno presentato domanda di mobilità sono stati il personale docente sia della scuola dell'infanzia, primaria che secondaria di primo e secondo grado ed educativo, la presentazione delle domande si è conclusa lo scorso 6 maggio. Sono invece ancora attive le domande per il personale ATA le istanze potranno essere presentate sino al 26 maggio.

Pubblicità

Domani 9 giugno 2017 sarebbero dovuti essere stati comunicati gli esiti della mobilità per quando riguarda la scuola primaria, ma la comunicazione di tali esiti sembra essere stata spostata al prossimo 12 giugno. Vediamo maggiori dettagli a riguardo.

Dettagli esiti mobilità primaria

La pubblicazione degli esiti della mobilità è stata posticipata a causa della non completezza del file, in quanto sembrerebbe che alcuni Uffici Scolastici Regionali non hanno ancora pubblicati i dati. I docenti pertanto riceveranno comunicazione del'esito della propria domanda di mobilità tramite email nella serata di lunedì 12 giungo si stima dopo le ore 20:00 (sembrerebbe confermato la data del 19 luglio per la conoscenza degli esiti dell'infanzia).

Per quanto riguarda i tabulati dei nominativi docenti saranno poi pubblicati nei siti degli uffici Scolastici il 13 giugno. Inoltre, vi ricordiamo che ai trasferimenti interprovinciali viene assegnato il 30% dei posti disponibili nell’organico dell’autonomia. Infine, vorremmo dare risposta ad una domanda postataci da molti nostri lettori ovvero se i perdenti posto sul sostegno andranno a ricoprire i posti disponibili nell’organico di diritto. I docenti soprannumerari parteciperanno alla mobilità per ottenere una nuova sede di titolarità e se non potranno essere accontentati per nessuna delle preferenze espresse nella domanda, saranno trasferiti d’ufficio in una sede disponibile anche se non richiesta, innanzitutto, prendendo in considerazione le scuole che fanno parte dell’ambito di titolarità a seguire le scuole più vicine.

Pubblicità

Vi invitiamo a continuare a seguirci per ulteriori aggiornamenti sugli esiti della mobilità per la scuola dell'infanzia e primaria e secondaria, pertanto premete il tasto segui.