Nuovo articolo, nuovi aggiornamenti sul tema Pensioni e precoci, con alcune interessanti novità riguardanti l'ex premier Mario Monti ed il leader della Lega Matteo Salvini. I due si sono resi protagonisti di un acceso dibattito sul canale televisivo La7. Lo scontro verbale tra i due politici è avvenuto durante la nota trasmissione Omnibus. La discussione si è incentrata su due questioni 'calde' come la Quota 100 e la tanto avversata Legge Fornero. Matteo Salvini e Mario Monti sono apparsi palesemente adirati ed il loro litigio per poco non si trasformava in una vera e propria rissa.

Pubblicità

I due hanno interagito con la trasmissione tramite collegamento video. Negli ultimi tempi, Salvini è solito attaccare senza pietà la riforma pensioni, creazione del governo Monti. Al contrario, il senatore a vita cerca sempre di mantenere un atteggiamento distinto ed equilibrato.

Precoci: scontro tra Mario Monti e Matteo Salvini, la questione Fornero

La questione dei precoci si protrae da alcuni anni oramai, di preciso, dall'approvazione della famigerata Legge Fornero. C'è stato recentemente uno scontro verbale tra Mario Monti e Matteo Salvini riguardo a questa tematica; un litigio inevitabile, a causa delle loro correnti di pensiero totalmente diverse.

Il primo ad iniziare è stato l'ex premier che si è 'complimentato' con il suo interlocutore, per aver iniziato ad usare un linguaggio 'sobrio' nei confronti della Legge Fornero. Il senatore, in maniera ironica, è andato avanti dicendo che si tratta di una cosa molto rara. Di seguito, il leader della Lega ha iniziato a ridere interrompendo il discorso di Monti. A questo punto, il senatore a vita ha chiesto la parola per poter andare avanti, ma Salvini, ignorandolo completamente, non gliel'ha concessa, divenendo un vero e proprio fiume in piena. Una scena molto simile a quella vista durante lo scontro tra il leader del Carroccio e Cazzola.

Pubblicità

Precoci: Salvini attacca la riforma Fornero

Nel corso del programma Omnibus, Matteo Salvini ha continuato il suo bombardamento mediatico verso la riforma Fornero, provocando nei confronti di Monti un sentimento di imbarazzo misto ad ira. 'Che vergogna' ha esclamato il segretario della Lega. Salvini si è sfogato copiosamente, mettendo alla berlina tutti gli elementi negativi della riforma Fornero, giudicandola iniqua, sbagliata, ingiusta e disonesta. Il politico ha continuato scaricando poi la sua rabbia sullo stesso Monti, dicendogli di chiedere scusa a tutti i precoci per gli errori e i danni causati.

Monti, del tutto impassibile, ha risposto di non avere alcuna intenzione di farlo. Salvini ha poi ripreso la parola per continuare ad attaccare il suo oppositore, provocandolo ed invitandolo a dire in faccia a tutti gli italiani quanto sia bella la sua riforma.

Precoci e Quota 100: le considerazioni della Lega

Secondo il parere della Lega Nord, l'idea per poter aggirare la tanto odiata riforma Fornero è la Quota 100. I requisiti? Sessant'anni anagrafici più altri 40 di contribuzione, con tanto di pensione anticipata con il massimo.

Pubblicità

Al momento sono ben due le proposte in parlamento, presentate rispettivamente dal deputato Fedriga della Lega Nord e da Cesare Damiano del Partito Democratico. Per aggiornamenti sui temi Lavoro e Pensioni, cliccate Segui.