Tra meno di un mese, verrà pubblicata la circolare e il bando per l'inserimento e l'aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto triennio 2017/2020. Molti si chiederanno, qual è l'iter per avere un contratto a tempo determinato annuale, e incarichi di ruolo di personale Ata, ecco alcune delucidazioni.

Profili del bando di personale Ata

Secondo quanto comunicato il bando per il personale Ata a.s. 2017/2018, prevede la possibilità per chi ha i requisiti, previsti dai vari profili di essere inserito in una graduatoria, da cui si verrà convocati per gli incarichi annuali al 30/06 o a 31/08, e per le supplenze brevi e saltuarie o fino al termine dell'attività didattiche.

I profili che si possono richiedere sono divisi per aree e sono i seguenti:

- dell'Area A fa parte il collaboratore scolastico e dell'Area As il collaboratore scolastico addetto all'azienda agraria (figura presente negli istituti agrari)

- dell'Area B fanno parte l'assistente amministrativo (che lavora nelle segreterie scolastiche), l'assistente tecnico presente nelle scuole di secondo grado e il cuoco, l'infermiere e il guardarobiere (figure presenti solo nei convitti/educandati)

- dell'Area D: Direttore dei servizi generali ed amministrativi.

Facendo domanda d'inclusione nella terza fascia come personale Ata, si può lavorare ove ci siano posti liberi in uno dei profili suddetti (con esclusione per il profilo dei DSGA, che richiede un altro iter).

Tali graduatorie, infatti, servono a coprire il personale assente per diversi motivi.

Iter amministrativo graduatorie

Il punteggio dei titoli iniziali s'incrementa man mano che si lavora, con ulteriori punteggi di servizio, e quando si raggiungono 24 mesi, di lavoro in uno dei suddetti profili, si può richiedere l'inclusione nelle graduatorie permanenti.

Da tali graduatorie si accede agli incarichi annuali e a tempo indeterminato (si può così entrare di ruolo).

I posti disponibili sono negli anni diminuiti, a causa dei tanti tagli organici, ma se si ha la fortuna di iscriversi nella provincia, dove le graduatorie dei 24 mesi sono composte da pochi componenti, o dove ci sono tanti posti disponibili, si può lavorare con incarichi di un anno e aspirare negli anni ad entrare di ruolo.

Più titoli si hanno più il proprio punteggio aumenta, e più il punteggio di diploma è alto più si è in alto in graduatoria. Per essere convocati all'atto dell'iscrizione, bisogna fornire una mail, che andrà controllata giornalmente, per non perdere proficue occasioni di lavoro. L'uscita del bando è vicina, il 30 settembre prossimo, e la scadenza sarà il 30 ottobre, non perdetevi le nostre prossime news a riguardo.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!