E' fissata al 30 ottobre la scadenza per la presentazione delle domande per l'inserimento nelle graduatorie di terza fascia del personale ATA per il triennio 2017-2020: a poco più di un giorno dalla chiusura dei giochi sono ancora in tanti gli aspiranti che affollano i social network per richiedere informazioni sulle province che offrono maggiori possibilità o sulla corretta compilazione dei modelli.

Si ricorda che, ai fini dell'inserimento, occorrerà compilare i modelli D1 (per le domande di nuovo inserimento) o D2 (per le domande di aggiornamento o conferma, nonché per chi intende confermare il precedente inserimento ma cambiare provincia). Tutte le pagine del modello devono essere correttamente datate e firmate dall'interessato.

Le segreterie scolastiche sono state prese d'assalto nelle ultime settimane da centinaia - in alcuni casi perfino migliaia - di domande presentate.

Per far fronte a tali problemi di sovraffollamento, molte scuole hanno cominciato a raccogliere le numerose domande pervenute per poi protocollarle tutte insieme in un secondo momento, strategia che ha fatto sollevare molteplici dubbi sulla sulla sua liceità.

Numerosissime le domande pervenute al Nord Italia, in particolare nelle regioni Emilia Romagna, Veneto e Lombardia. In tutta Italia si prevedono non meno di due milioni di richieste.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

La scelta delle istituzioni scolastiche

Dal 13 novembre, invece, sarà possibile scegliere le sedi in cui inserirsi in graduatoria (modello D3) attraverso il portale POLIS Istanze Online del Miur. Chi non avesse ancora attivato la propria utenza dovrà provvedere dapprima online e poi completare la registrazione presso una segreteria scolastica.

Se non si provvederà a scegliere le istituzioni scolastiche si risulterà iscritti nelle sole graduatorie della Scuola capofila, quella cioè alla quale è stata consegnata la domanda.

Non accennano a estinguersi i dubbi sulla corretta scelta della scuole presso le quali inviare domanda. Sarà infatti possibile inserirsi in graduatoria presso 30 scuole di un'unica provincia (nei profili scelti in fase di compilazione del modello D1 o D2) per l'intero triennio 2017-2020. Per evitare problemi di sovraffollamento delle graduatorie si consiglia di puntare su scuole difficili da raggiungere, lontani dalle metropoli o comunque dalle città notoriamente inflazionate.

Ovviamente non è possibile fornire alcun dato preciso e, il più delle volte, è la fortuna a dettare le regole del gioco.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto