Difficile fare un quadro esauriente sulla situazione della domanda ATA 2017 per l'accesso alle graduatorie o il rinnovo/aggiornamento di esse. Unico fatto certo è che c'è tanta insoddisfazione tra i candidati per ciò che sta accadendo nell'ultimo periodo: graduatorie spostate di un anno, tante domande ancora non prese in carico, la difficoltà delle segreterie nel controllo dei 2 milioni di domande pervenute negli istituti dal 30 settembre al 30 ottobre. Da questi fatti nasce anche l'idea di una petizione rivolta alla ministra Fedeli, dal titolo 'Stop sottovalutare il personale ATA', di cui si è già parlato in precedenza.

La petizione al Miur aggiornata: 'Rileggere il DM 640 del 30 agosto 2017'

La petizione era stata creata lo scorso 25 novembre, per denunciare il malcontento creatosi tra i candidati alle supplenze per il triennio 2017/2020, dopo le ultime vicende, sopratutto dopo l'incontro tra Miur e sindacati, in cui si è deciso di spostare la validità delle graduatorie ATA. Ad oggi il testo di essa appare modificato con il chiaro intento di far porre l'attenzione del Miur sul contenuto del DM 640 del 30 agosto 2017, ovvero, sull'art.

1 "Graduatorie di circolo e d'istituto di terza fascia", relativo al triennio di validità delle graduatorie, in cui veniva stabilito che le nuove graduatorie avrebbero avuto validità negli anni: 2017/18, 2018/19, 2019/20. Ma allora è lecito far partire queste nuove graduatorie nel 2018, per quanto si tratti di soluzioni di 'emergenza', chiaramente imprevedibili, fino al momento in cui è scaduto il termine di presentazione delle domande e si è potuto avere un quadro più chiaro del numero clamoroso di domande presentate?

I punti interrogativi sono illimitati al momento e si riscontrano anche tanti paradossi. Uno tra tanti riguarda il numero degli assistenti amministrativi nelle scuole, che sembrerebbe non essere sufficiente, per smaltire il lavoro di setaccio di tutte le domande.

Graduatorie ATA e modello D3

La situazione resta perlopiù invariata per quel che riguarda le notizie sulle graduatorie e sulla compilazione del modello D3, ragion per cui si chiede maggiore tutela al Miur sulle vicende del personale ATA.

La data per la compilazione del modello D3 si prospetta ormai per la prossima primavera del 2018, per cui si deduce che anche le graduatorie non potranno essere utilizzate per questo anno scolastico 2017/2018. Si resta sempre in attesa di eventuali novità da parte del Miur.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!