La tredicesima, quest’anno, anche se molto attesa da tutti i lavoratori, non potrà essere pagata a molti di loro. Infatti, secondo le previsioni, circa il 20 per cento delle piccole imprese non riuscirà a far avere ai propri dipendenti la mensilità extra di fine anno. Un recente studio della Confesercenti-SWG avrebbe, infatti, evidenziato dati notevolmente allarmanti, stimando che tra le piccole e medie imprese una su cinque non potrà pagare la tredicesima al proprio dipendente.

Tredicesima: ecco perché molte aziende non potranno pagarla

Il mese di dicembre è sempre molto atteso dai lavoratori in quanto, grazie alla tredicesima mensilità, possono lasciarsi andare a spese extra rimandate nel corso dell’anno.

Ma quest’anno non sarà possibile per tutti. A fare i conti con questo problema saranno soprattutto i dipendenti di piccole e medie aziende. La crisi economica, infatti, non permetterà alle loro aziende di poter erogare l’attesissima tredicesima. Si tratterà, stando alle ultime stime, di una notevole fetta del settore produttivo e in particolare di circa il 20 per cento delle micro imprese. Le ragioni di queste difficoltà economiche sarebbero da ricercare nelle difficoltà degli imprenditori di poter accedere al loro credito ma anche a causa degli oneri fiscali che gravano sempre di più sulle loro aziende. Molti di loro, infatti, proprio nel mese di dicembre, sono chiamati a mettersi in regola con le scadenze fiscali.

Nell'ultimo mese dell'anno il peso del fisco si farebbe sentire, rispetto al resto dell'anno, molto di più e sono tanti gli imprenditori, messi alle strette e costretti a rinviare il pagamento della tredicesima ai loro dipendenti. Una situazione che, stando a quello che dice il Governo sulla ripresa economica e del lavoro, sembrerebbe in questo caso essere in una direzione del tutto contraria.

La crisi colpisce soprattutto le piccole e medie imprese

La crisi economica accompagna da tempo l’Italia, anche se in modo altalenante, ma ora sarebbero soprattutto le piccole e medie imprese maggiormente esposte e in balia di crolli economici al loro interno. Costi sempre più onerosi e tasse sempre più in agguato che non permettono sistematicamente agli imprenditori di far fronte ai loro obblighi, come nel caso della tredicesima mensilità che non è un optional ma un diritto del lavoratore.

D'altronde risulterebbe molto diffusa la soluzione, da parte di molte aziende, di versare la mensilità extra, non corrisposta ai dipendenti nel mese di dicembre, dopo aver saldato i suoi oneri fiscali.