Ci siamo lasciati alle spalle le festività natalizie ed il periodo di vacanze, tornando alla vita di tutti i giorni. Gli italiani hanno ripreso a lavorare, con i ragazzi tornati tra i banchi di #Scuola. Per il prossimo break non bisognerà attendere ancora molto sul calendario. A breve, infatti, ci attenderà il Carnevale [VIDEO], che permetterà ad alcuni, non tutti, di poter usufruire di un paio di giorni di ferie. A seguire, ci sarà #pasqua, dove invece saranno tutti a restare a casa per un po’ di tempo. Di seguito andremo a scoprire quando cade Pasqua quest’anno, nonché le date delle vacanze scolastiche.

Pasqua, quando cade quest’anno e chiusura delle scuole

La Pasqua è una solennità cristiana e celebra la risurrezione di Gesù.

La sua data è variabile ogni anno e dipende dal ciclo lunare. Entrando nello specifico, cade la domenica seguente alla prima luna piena della stagione primaverile. Per quanto riguarda i cristiani cattolici o protestanti, può essere celebrata in una data compresa tra 22 marzo e 25 aprile. Una volta definita la Pasqua, viene successivamente determinato anche il periodo della Quaresima, nonché la celebrazione della Pentecoste. Il primo plenilunio successivo all’equinozio di primavera, quest’anno è fissato a sabato 31 marzo, perciò domenica 1 aprile si festeggia la Pasqua [VIDEO]. Ciò significa che si tratta di Pasqua bassa, al contrario di quanto accadrà nel 2019, quando avremo la Pasqua alta (domenica 21 aprile). L’inizio della Quaresima è fissato al giorno successivo alla fine del Carnevale, ovvero le Ceneri, che cadono mercoledì 14 febbraio, tra l’altro giorno di San Valentino.

Prima della fine, attesa per il giovedì Santo (29 marzo), i fedeli sono chiamati a celebrare anche la domenica delle Palme (25 marzo), che apre ufficialmente la settimana Santa.

Gli alunni di ogni livello di studio saranno in vacanza per qualche giorno durante quel periodo. Al #Miur sono state comunicate le date di chiusura degli istituti di ciascuna regione da parte degli uffici regionali scolastici. Dando uno sguardo al calendario, ci accorgiamo che per la gran parte dei ragazzi si rimarrà a casa da giovedì 29 marzo a martedì 3 aprile compresi. Le uniche due eccezioni riguarderanno l’Abruzzo, dove gli studenti saranno più fortunati, in quanto avranno a disposizione anche mercoledì 28 marzo come giorno di vacanza, e le province di Trento e Bolzano, dove, invece, saranno meno fortunati, visto che la sosta sarà fino a lunedì 2 aprile. Il giorno dopo Pasquetta, dunque, faranno rientro tra i banchi di scuola. Una volta archiviate le vacanze pasquali, la primavera non riserverà molti ponti per possibili break. Il 25 aprile sarà un mercoledì e, cadendo esattamente a metà settimane, difficilmente qualcuno farà festa. Più semplice l’1 maggio, che essendo di martedì darà la possibilità di usufruire di un long weekend a chi lo vorrà. Infine, il 2 giugno cadrà di sabato.